Italia markets open in 4 hours 31 minutes
  • Dow Jones

    34.269,16
    -473,66 (-1,36%)
     
  • Nasdaq

    13.389,43
    -12,43 (-0,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.407,33
    -201,26 (-0,70%)
     
  • EUR/USD

    1,2136
    -0,0016 (-0,13%)
     
  • BTC-EUR

    47.201,35
    +928,27 (+2,01%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.545,92
    +1.303,24 (+537,02%)
     
  • HANG SENG

    28.082,46
    +68,65 (+0,25%)
     
  • S&P 500

    4.152,10
    -36,33 (-0,87%)
     

Borgosesia: utile netto 2020 sale a 5 mln di euro, proposto dividendo di 0,02 euro

Daniela La Cava
·1 minuto per la lettura

Borgosesia ha annunciato i risultati finanziari 2020 che vedono l'utile netto del gruppo, compresa la quota di terzi, pari a circa 5 milioni di euro in rialzo dell'89% rispetto all'utile netto di 2,7 milioni del 2019. Il patrimonio netto di gruppo, compresa la quota di terzi, si è attestato a 36,6 milioni (+9,3 milioni rispetto al 31 dicembre 2019). Il volume della produzione - comprensivo dei riallineamenti a fair value del portafoglio crediti e immobiliare - e il margine lordo delle attività operative sono rispettivamente pari a 25.848 e 9.425 migliaia euro. L'Ebitda consolidato adjusted si è attestato a 6,75 milioni (+35% a/a). Il cash flow consolidato è positivo per 1,43 milioni in diminuzione di 2,68 milioni rispetto alla fine del 2019. Verrà inoltre proposta la distribuzione di un dividendo di 0,02 euro per ciascuna azione ordinaria e di risparmio. Il consiglio di amministrazione di Borgosesia ha inoltre approvato il business plan 2021-2026 che prevede nuovi investimenti per complessivi 131 milioni di euro, per lo più da realizzarsi attraverso l’acquisto di immobili in corso di costruzione, la loro ultimazione e la successiva vendita frazionata. "Il business plan 2021-2026 prudenzialmente - spiega la società -non riflette gli effetti derivanti dalle attività di servizi connessi alla gestione di interventi immobiliari realizzati da investitori terzi attraverso, ad esempio, BGS Club SPAC o i fondi gestiti, che si intendono comunque incrementare, né dal possibile ampliamento dei target di investimento ad altre tipologie di asset che permettano la rigenerazione di valore altrimenti perduto".