Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.152,01
    +239,57 (+0,71%)
     
  • Nasdaq

    13.102,55
    -25,50 (-0,19%)
     
  • Nikkei 225

    28.868,91
    -2,87 (-0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,0174
    +0,0009 (+0,09%)
     
  • BTC-EUR

    23.533,38
    -327,28 (-1,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    569,15
    -2,76 (-0,48%)
     
  • HANG SENG

    19.830,52
    -210,34 (-1,05%)
     
  • S&P 500

    4.305,20
    +8,06 (+0,19%)
     

Bors Milano rimbalza su speranze rientro crisi governo, crolla Saipem

Una donna davanti l'ingresso della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Piazza Affari rimbalza dopo il tonfo della vigilia, in linea con i rialzi delle altre borse europee.

Il mercato prova a cogliere spunti di ottimismo su una stabilizzazione a breve della situazione politica italiana dopo lo shock delle dimissioni del premier Mario Draghi, respinte dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Su richiesta del capo dello Stato, Draghi tornerà in Parlamento mercoledì per offrire un quadro più chiaro della situazione.

"Anche se fino a mercoledì ci saranno ancora delle fibrillazioni, la speranza a cui si aggrappano i mercati è che si trovi una soluzione alla crisi, possibilmente con la conferma di Draghi. La presenza di Mattarella offre in questo quadro delle garanzie", commenta un trader.

Anche diversi analisti si aspettano volatilità del mercato per i primi giorni della prossima settimana e, nonostante lo scenario base sia quello di un nuovo governo Draghi o la nomina di un altro primo ministro di transizione fino a fine legislatura, considerano concreta l'ipotesi di elezioni anticipate.

"Le tensioni e le incertezze sul fronte politico comportano dei rischi al ribasso sulla crescita e sul fronte finanziario", commenta Equita in una nota.

In uno scenario del genere il broker suggerisce di privilegiare, sul listino milanese, titoli con una maggior diversificazione internazionale e una struttura finanziaria solida come DiaSorin, Moncler, Campari e Reply, con protezione dall'inflazione, come Inwit, Terna, Enav, mentre sono maggiormente esposti in negativo i finanziari e ciclici.

Con il mercato concentrato sulla politica interna e sempre attento ai segnali che arrivano sulle prossime mosse delle banche centrali, hanno avuto poco impatto in generale i dati sulla brusca frenata della crescita economica cinese a causa del lockdown.

Mentre i futures sugli indici di Wall Street indicano un avvio positivo a Piazza Affari, intorno alle 12,45 l'indice FTSE Mib sale dell'1,1% risalendo dai minimi da novembre 2020 toccati ieri. Volumi intorno ai 770 milioni di euro.

Tra i titoli in evidenza:

In caduta libera Saipem, in asta di volatilità dopo un calo del 28,5 a 0,83 euro, sotto il prezzo di 1,013 euro delle nuove azioni offerte nell'aumento di capitale da 2 miliardi che le banche hanno dovuto coprire per il 29,6% lasciato scoperto da investitori e mercato.

In calo anche telecom Italia(-1,9%) che soffre dell'incertezza sul fronte politico che potrà avere ripercussioni negative su un dossier caldo come la rete unica.

MONCLER cede il 3% in una seduta negativa per il lusso europeo dopo che Richemont ha annunciato un calo delle vendite in Cina, mentre Burberry ha segnalato un indebolimento della domanda statunitense di sneaker.

Banche in recupero dopo la brutta seduta di ieri sostenute oggi dal rientro dello spread intorno ai 221 punti dopo una fiammata in avvio seduta a 229 punti, poco oltre quella di ieri a 228 punti. L'indice del settore avanza poco sopra l'1% con Intesa e Banco Bpm a +1,6%. In controtendenza MPS, sensibile alle vicende politiche, cede oltre il 3%.

In rialzo i titoli dell'automotive, ben raccolti in tutta Europa. Pirelli+3,7%, Iveco +4,5%, Stellantis a +2%.

Buoni progressi per energetici e petroliferi con Enel in rialzo del 2,7%, e Eni dell'1,9%.

(Andrea Mandalà,editing Claudia Cristoferi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli