Borsa: accentua flessione -0,71%. Banche deboli su aumento spread

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
UBI.MI1,945-0,050
SPM.MI0,3647-0,0018
BP.MI1,954-0,056
TIT.MI0,7285-0,0155

(ASCA) - Roma, 21 dic - Piazza Affari accentua la flesssio e si porta sui minimi giornalieri (-0,71%). Sui mercati azionari, in flessione anche le altre borse europee, pesa lo stallo al Congresso Usa su come evitare il Fiscal Cliff che, a partire dal 2013, farebbe scattare tagli automatici alla spesa pubblica e altrettanti aumenti automatici delle tasse per circa il 98% dei cittadini Usa eil 97% delle piccole imprese. Ieri sera la Casa Bianca ha invitato il Congresso a trovare velocemente una soluzione bipartisan entro la fine dell'anno. Ne risentono anche i mercati dei titoli di stato dove lo spread Btp-Bund si e' allargato a 305 punti e il rendimento del decennale e' risalito al 4,45%. Tra i 40 big del listino, la lettera insiste sulle banche: Banco Popolare (Milano: BP.MI - notizie) -1,42%, Ubi Banca (Milano: UBI.MI - notizie) -1,37%, Bper -1,24%, Bpm -1,21%. Debole anche Telecom Italia (Milano: TIT.MI - notizie) -1,01%. Dal lato dei rialzi, modestissimi spunti per Impregilo +0,40% e Saipem (Milano: SPM.MI - notizie) +0,34%.

Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 16.077,39 -1,60% 13:45 CEST
Eurostoxx 50 2.945,86 -1,53% 13:30 CEST
Ftse 100 6.861,14 -0,84% 13:45 CEST
Dax 10.283,41 -1,17% 13:30 CEST
Dow Jones 18.143,45 -1,07% 29 set 22:35 CEST
Nikkei 225 16.449,84 -1,46% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati