Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,94 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,26 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,44 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,42 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    47.219,77
    -1.763,07 (-3,60%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,29 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +0,70 (+0,04%)
     
  • EUR/USD

    1,2168
    +0,0100 (+0,83%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,85 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8699
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0952
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,4743
    +0,0081 (+0,55%)
     

Borsa di Milano cerca una direzione: Poste in vetta, Juve cade dopo vigilia da capogiro

Daniela La Cava
·2 minuto per la lettura

La Borsa di Milano parte all'insegna dell'incertezza, con gli investitori che rimangono cauti in attesa delle trimestrali societarie e della riunione di politica monetaria della Bce, prevista giovedì. Nei primi minuti di scambi l'indice Ftse Mib è in cerca di una direzione, mostrando un lieve rialzo dello 0,04% a quota 24.704 punti. Tra i singoli titoli il terzetto delle migliori vede in primo piano Poste Italiane che sale dell'1,3%, seguita da Eni e Banca Mediolanum che salgono di circa lo 0,6 per cento. Poco mossa Bper che ha annunciato di avere concluso due operazioni di cessione pro-soluto di portafogli di UTP secured, per un valore lordo di circa 370 milioni di euro, alle quali si aggiunge un’ulteriore cessione in corso di finalizzazione di circa 52 milioni, per un totale di 420 milioni. Ieri il titolo era stato uno dei protagonisti di giornata con un rialzo di oltre il 3% in area 1,95 euro. Il titolo Bper risulta il secondo miglior performer del Ftse Mib da inizio anno con oltre +31%, alle spalle solo di Tenaris (+39%). Tra i peggiori del listino spicca invece Banco Bpm che lascia sul terreno circa lo 0,8 per cento. Da monitorare anche oggi il titolo Juventus che ieri ha messo a segno un balzo di quasi il 18% sul progetto SuperLega mentre oggi cede oltre quattro punti percentuali. 12 squadre calcistiche, tra cui la Juventus hanno annunciato ufficialmente la sottoscrizione di un accordo per creare una nuova competizione calcistica europea, la Super League. Juventus confida che la Super League crei valore a lungo termine per la società e per l’intero movimento calcistico. Se si guarda l'agenda odierna un appuntamento di rilievo è rappresentato dal pronunciamento dell'Ema sul vaccino Johnson&Johnson in relazione ai casi di trombosi. L'attenzione degli operatori si concentrerà inoltre a livello societario dove prosegue la stagione delle trimestrali, con i conti di J&J, Netflix, Procter&Gamble e Philip Morris. In Europa ha diffuso i conti Danone. Sul fronte emissioni, prosegue il collocamento del Btp Futura dedicato al retail.