Italia markets close in 4 hours 46 minutes
  • FTSE MIB

    27.390,93
    -92,35 (-0,34%)
     
  • Dow Jones

    35.368,47
    -543,34 (-1,51%)
     
  • Nasdaq

    14.506,90
    -386,86 (-2,60%)
     
  • Nikkei 225

    27.467,23
    -790,02 (-2,80%)
     
  • Petrolio

    86,55
    +1,12 (+1,31%)
     
  • BTC-EUR

    37.042,50
    -51,34 (-0,14%)
     
  • CMC Crypto 200

    996,52
    -12,87 (-1,28%)
     
  • Oro

    1.818,70
    +6,30 (+0,35%)
     
  • EUR/USD

    1,1344
    +0,0014 (+0,12%)
     
  • S&P 500

    4.577,11
    -85,74 (-1,84%)
     
  • HANG SENG

    24.127,85
    +15,07 (+0,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.278,66
    +20,84 (+0,49%)
     
  • EUR/GBP

    0,8314
    -0,0013 (-0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0386
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,4143
    -0,0025 (-0,18%)
     

Borsa di Milano positiva, focus su trimestrali. Unicredit svetta dopo i conti e traina le banche, tonfo di TIM

·1 minuto per la lettura

Piazza Affari si muove in territorio positivo, proseguendo i forti rialzi di ieri. Sui mercati prevalgono le speranze di una ripresa economica vigorosa, anche se sullo sfondo rimangono i timori di un aumento dei prezzi che potrebbe favorire una stretta monetaria da parte delle principali banche centrali. A questo riguardo sarà importante seguire oggi la riunione della Bank of England. Le attese sono per tassi e QE invariati. Molto importanti saranno anche le nuove previsioni di crescita e inflazione che saranno pubblicate dall'istituto inglese. Intanto sale l'attesa per i dati sul mercato del lavoro americano, che verranno diffusi domani. In questo quadro, l'indice Ftse Mib di Piazza Affari segna un progresso dello 0,6% in area 24.624 punti. Tra i titoli del paniere principale, si mette in evidenza UniCredit che balza in avanti di quasi il 5% a 9,3 euro dopo i conti diffusi questa mattina che si sono dimostrati nettamente superiori alle attese grazie alle commissioni, al trading e al minore costo del rischio. Tra le banche, bene anche Intesa Sanpaolo (+1,9%), che prosegue i rialzi di ieri in scia alla buona trimestrale, e Bper (+1,8%). Tra i migliori figura ancora Tenaris, in rialzo del 2,2%. Acquisti anche su CNH Industrial che continua a correre dopo i risultati del primo trimestre 2021 superando la soglia dei 13 euro (+2%). Tra i ribassi invece, Telecom Italia. In avvio il titolo non è riuscito a fare prezzo con un teorico -6% per poi aprire con un tonfo di oltre il 9% a 0,4 euro. Giù anche Stmicroelectronics che cede circa 1 punto percentuale, seguita da Moncler, in ribasso dello 0,6%.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli