Italia Markets open in 4 hrs 11 mins

Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento

Davide Pantaleo
 

Petrolio: chiusura debole ieri per le quotazioni dell’oro nero che si sono fermate a 48,75 dollari, in calo dello 0,23%.

Giappone: l’ultima seduta della settimana si è conclusa in calo per la piazza azionaria nipponica dove il Nikkei 225 è sceso dello 0,35% a 19.521,59 punti.

Wall Street: chiusura contrastata ieri per la piazza azionaria americana dove i tre indici principali hanno terminato gli scambi preceduti da segni diversi. Il Dow Jones e l’S&P500 sono scesi rispettivamente dello 0,07% e dello 0,16%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 5.900,76 punti, in frazionale rialzo dello 0,01%.

Dati Macro ed Eventi Usa: oggi si guarderà alla produzione industriale di febbraio che dovrebbe salire dello 0,2% rispetto al calo dello 0,3% precedente, mentre la capacità di utilizzo degli impianti dovrebbe aumentare dal 75,3% al 75,5%.
In calendario anche il dato preliminare della fiducia Michigan che a marzo dovrebbe scendere da 96,3 a 96 punti, mentre il Superindice a febbraio dovrebbe salire dello 0,4% rispetto allo 0,6% precedente.

Risultati trimestrali Usa: prima dell'avvio degli scambi saranno diffusi i conti degli ultimi tre mesi di Tiffany & Co (NYSE: TIF - notizie) . con un eps atteso di 1,39 dollari.

Dati Macro ed Eventi Europa: non sono previsti dati macro di rilievo e si segnala in Germania l’avvio della prima giornata del G20. A mercati chiusi è atteso l’aggiornamento del rating sul Portogallo da parte di Standard & Poor’s.

Risultati societari a Piazza Affari: oggi in agenda i conti del 2016 di ACSM-AGAM, Banca Popolare di Sondrio, Management&Capitali, PanariaGroup e RcsMediagroup.

Saipem (Londra: 0NWY.L - notizie) : la società ha diffuso ieri i dati definitivi del 2016, chiuso con una perdita netta di 2,087 miliardi di euro, rispetto al rosso di 806 milioni del 2015, mentre i ricavi sono scesi da 11,507 a 9,976 miliardi di euro.

Scadenza tecniche a Piazza Affari: oggi cade l’appuntamento con le scadenze tecniche trimestrali che decreteranno il passaggio dagli strumenti con consegna marzo a quelli con scadenza giugno 2016.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online