Italia Markets closed

Borsa: FTSE Mib cancella le perdite di ieri, settore auto tonico

webinfo@adnkronos.com

Seduta all’insegna dei rialzi sul FTSE Mib (+1,77%, 20.847,07 punti), che recupera le perdite messe a segno ieri, giorno delle dimissioni del Premier Conte. I mercati starebbero scommettendo su un Governo di garanzia chiamato dal Presidente della Repubblica per implementare la legge di Bilancio 2020 all’insegna della cooperazione con l’Unione Europea. Ne beneficia lo spread tra il BTp e ilBund a 10 anni, sceso a 200,81 punti base (-2,58% rispetto a ieri). Scambiano in territorio positivo tutti i titoli del comparto bancario, in particolare UBI Banca (+2,03%, 2,258 euro), seguita da BPER Banca (+1,73%, 3,062 euro) e Mediobanca (+1,52%, 8,704 euro). 

Bene anche il settore auto. In tal senso, nella mattinata sono emerse indiscrezioni di stampa relative al fatto che l’avvicinamento tra FCA (+3,33%, 11,528 euro) e Renault potrebbe ancora avvenire. Oltre alla società guidata da Mike Manley, da segnalare anche le variazioni di Pirelli (+3,88%, 4,688 euro) ed Exor (+4,07%, 60,80 euro). 

Segno più anche per il petrolio (il WTI avanza dello 0,11%, 56,19 dollari al barile), il quale beneficia della diminuzione delle scorte Usa oltre le attese. Nello specifico, il dato ha evidenziato un calo degli stock di greggio a 2,7 milioni di barili, al di sotto delle stime degli analisti, che prevedevano una riduzione di 1,3 milioni di barili. Ne traggono vantaggio i prezzi dei titoli del comparto oil&gas, nello specifico Saipem (+2,64 %, 4,162 euro), Eni (+1,57%, 13,35 euro) e Tenaris (+1,20%, 9,76 euro). 

Sul fronte valutario, l’eurodollaro segnala una leggera flessione dello 0,01%, attestandosi a 1,1099. (in collaborazione con money.it)