Italia Markets closed

Borsa: Ftse Mib di poco sopra la parità, Nexi in evidenza

webinfo@adnkronos.com

Già in clima pre-natalizio, le borse europee chiudono la seduta intorno alla parità. Andamento sostanzialmente in linea per il listino di Piazza Affari, dove il Ftse Mib ha terminato a 23.708,94 punti, +0,34% rispetto al dato precedente. La notizia dell’avvio della procedura di impeachment nei confronto del presidente Trump non ha influenzato l’andamento delle piazze finanziarie poiché tra gli operatori è radicata la convinzione che il procedimento troverà un ostacolo insormontabile nel voto del Senato (dove il Potus può contare su una solida maggioranza). 

Sul paniere principale spicca il balzo registrato da Nexi (+4,22%) a seguito della diffusione della notizia del tanto atteso accordo con Intesa Sanpaolo (+0,59%) sui sistemi di pagamento. Il contratto prevede il trasferimento a Nexi del ramo aziendale di Intesa Sanpaolo relativo l’attività di “acquiring” e una partnership di lunga durata, in cui Nexi diventa il partner esclusivo di Intesa Sanpaolo nell’ambito dell’acquiring. 

Il trasferimento del ramo aziendale avverrà tramite un conferimento da 1 miliardo di euro a una controllata di Nexi. Intesa Sanpaolo venderà a Nexi le azioni ricevute a fronte del conferimento e, con parte di tale corrispettivo, acquisterà poi da Mercury UK HoldCo Limited, socio di riferimento di Nexi, azioni di quest’ultima per un ammontare di 653 milioni di euro, pari a una quota di partecipazione di Intesa Sanpaolo nel capitale sociale di Nexi del 9,9%. 

Banca Generali, che lunedì tornerà nel paniere delle blue chip, ha terminato in calo dell'1,49%, mentre Unipolsai, che cederà il suo posto, ha segnato un +1,58% (questo perché il passaggio ad un indice inferiore, in cui si tende ad avere un peso maggiore, tende a far crescere i volumi di acquisto). 

Tra i titoli legati al made in Italy, +0,4% di Moncler le cui azioni, secondo gli analisti di Equita presentano ancora potenzialità di crescita (nonostante il +45% fatto registrare negli ultimi 12 mesi). 

Nel comparto industriale parità per Fiat Chrysler (-0,01%) all’indomani dell’annuncio delle nozze con Peugeot. (In collaborazione con money.it)