Italia Markets closed

Borsa: Ftse Mib in rialzo, rumor spingono Saipem

webinfo@adnkronos.com

Chiusura di ottava in positivo per le borse europee e per il listino di Piazza Affari. Indicazioni di “parziale” distensione quelle arrivate oggi dallo spread tra Btp e Bund, sceso di quasi 5,5 punti percentuali a 166 punti base. In serata dovrebbe arrivare il giudizio sul merito di credito italiano da parte dell'agenzia canadese Dbrs. 

Al momento l’agenzia di rating valuta il nostro Paese BBB (high) con outlook stabile. Gli analisti sono concordi nel pronosticare una conferma sia del giudizio che delle prospettive ma mettono in guardia su una possibile revisione ribassista delle stime di crescita 2020 (attualmente fissate al +0,8%). 

A Piazza Affari, dove il Ftse Mib è salito dello 0,46% a 23.588,59 punti, gran protagonista della giornata è stato il titolo Saipem (+1,38%), spinto dai rumor riportati dall’agenzia Bloomberg su un possibile accordo con la rivale Subsea 7 con l'obiettivo di creare un colosso europeo dei servizi petroliferi. 

Segni più nel comparto bancario: UniCredit ha terminato l’ultima seduta della settimana con un rialzo dello 0,53%, Intesa Sanpaolo ha registrato un +0,52% e BPER un +0,74%. +0,42% per il Credito Valtellinese dopo che il direttore finanziario del Credit Agricole non ha escluso operazioni di M&A in Italia. Ancora in spolvero Azimut (+2,71%), salita ai massimi da quattro anni. 

Tra i titoli legati al made in Italy segnaliamo il tonfo di Geox (-7,32%), dopo l’annuncio di ricavi in calo del 5,5% e la revisione al ribasso dei target, e il -1,79% di Ferragamo in scia dei timori per la situazione a Hong Kong. (in collaborazione con money.it)