Italia markets close in 7 hours 29 minutes
  • FTSE MIB

    26.840,27
    +342,20 (+1,29%)
     
  • Dow Jones

    35.227,03
    +646,95 (+1,87%)
     
  • Nasdaq

    15.225,15
    +139,68 (+0,93%)
     
  • Nikkei 225

    28.455,60
    +528,23 (+1,89%)
     
  • Petrolio

    71,06
    +1,57 (+2,26%)
     
  • BTC-EUR

    45.488,31
    +2.405,54 (+5,58%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.329,48
    +69,32 (+5,50%)
     
  • Oro

    1.783,80
    +4,30 (+0,24%)
     
  • EUR/USD

    1,1269
    -0,0018 (-0,16%)
     
  • S&P 500

    4.591,67
    +53,24 (+1,17%)
     
  • HANG SENG

    23.983,66
    +634,28 (+2,72%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.223,72
    +86,61 (+2,09%)
     
  • EUR/GBP

    0,8500
    -0,0006 (-0,07%)
     
  • EUR/CHF

    1,0419
    -0,0022 (-0,21%)
     
  • EUR/CAD

    1,4327
    -0,0066 (-0,46%)
     

Borsa Italiana, al via da oggi il Mib Esg Index

·1 minuto per la lettura
La facciata della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Borsa Italiana, parte del Gruppo Euronext, ha lanciato oggi il primo indice blue-chip per l'Italia dedicato alla sostenibilità (Environmental, Social e Governance - Esg).

Il Mib Esg Index è il secondo indice nazionale di Euronext che combina elementi di performance economica con valori Esg dopo il Cac40 Esg lanciato a marzo 2021.

La metodologia alla base dell'indice prevede una graduatoria delle migliori 40 società sulla base di criteri Esg, selezionate tra le 60 italiane più liquide, escludendo quelle coinvolte in attività non compatibili con investimenti Esg, si legge in una nota.

Nel Mib Esg Index ci sono tutte le società del Ftse Mib tranne Azimut, Buzzi, Campari, Diasorin, Exor, Finecobank, Interpump, Inwit, Leonardo, Tenaris.

Fuori dal paniere principale, sono state inserite nel nuovo indice Anima, Brembo, Erg, Falck Renewables, Iren , Mediaset, Reply, Salvatore Ferragamo, UnipolSai e Webuild.

La composizione dell'indice, che si basa sull'analisi dei criteri Esg da parte di Vigeo Eiris (Moody's Esg Solutions), verrà rivista con frequenza trimestrale.

Secondo un'analisi di Equita, il nuovo indice quotato da oggi è rappresentato per il 19,7% da banche e per il 15,6% dal settore auto, mentre il 12,8% viene dal settore elettrico convenzionale, l'8% da quello integrato oil&gas.

Il peso maggiore per singolo titolo è di Intesa SP, che vale da sola il 10,4% dell'indice, seguita a breve distanza da Enel (9,7%) e Stellantis (9,2%), e da Eni (8%).

(Claudia Cristoferi, in redazione a Roma Stefano Bernabei)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli