Italia Markets close in 2 hrs 14 mins

Borsa Italiana. FTSE MIB in calo. Dati sull’indice azionario del 25 marzo

Fabio Carbone

Borsa Italiana questa mattina si è svegliata con una brutta notizia proveniente dai mercati asiatici, dove l’indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha chiuso in negativo del 3% sui timori di una recessione in Giappone e nel resto del mondo.

Una paura degli investitori che l’agenzia di Rating Fitch aveva allontanato invece nel recente Global economic Outlook di marzo 2019.

Concentriamoci sull’andamento del FTSE MIB di oggi 25 marzo, per analizzare nel dettaglio cosa sta accadendo a Piazza Affari e cosa prevede la nuova settimana finanziaria.

In particolare il calendario dei titoli di stato italiani è denso di appuntamenti.

Andamento del FTSE MIB 25 marzo

Borsa Italiana ha aperto le contrattazioni con un futures FTSE MIB a -1,33%, ma i dati reali sulle contrattazioni a Piazza Affari di oggi lunedì 25 marzo dicono che la flessione è appena dello 0,29%.

L’indice principale della Borsa di Milano viaggia a 21.046 punti base, in netto calo dai 21.433 punti del 22 marzo. C’è stata una forte resistenza al raggiungimento dei 20.500 punti.

Titoli migliori alla Borsa Italiana

Ecco i titoli più scambiati alla Borsa Italiana di oggi:

  • Gima Tt: +4,97% (6,3€);
  • Tenaris: +2,71% (12,89€);
  • Technogym: +2,12% (11,08€).

Titoli azionari peggiori a Piazza Affari

Ed ecco i tre peggiori titoli azionari a Piazza Affari della mattinata del 25 marzo:

  • Saipem: -5,02% (4,62€);
  • Unicredit: -4,53% (11,38€);
  • UBI: -4,48% (2,324€).

Titoli più scambiati alla Borsa di Milano del 25 marzo

Per concludere la serie di indici più in vista, quelli che seguono sono i più scambiati alla Borsa di Milano del 25 marzo:

  • Snam: +0,31% (4,592€);
  • UBI: -4,48% (2,285€);
  • Terna: -0,11% (5,54€).

I titoli interessanti alla Borsa Italiana di oggi

Oggi il consiglio di amministrazione di Bialetti Industrie approva il bilancio consolidato e il progetto di bilancio al 31 dicembre 2018.

Il CDA di S.S. Lazio si riunisce per discutere della relazione semestrale; mentre i cda Piteco, Pierrel e Beghelli si riuniranno per discutere dei rispettivi bilanci societari.

Occhio ai titoli di stato italiano della settimana

In settimana sono previste varie aste dei titoli di stato italiani.

Oggi 25 marzo si parte con la comunicazione di medio – lungo periodo da parte del Tesoro, mentre domani martedì 26 marzo è prevista l’asta dei CTZ (300 milioni di euro all’asta) e l’asta dei BTP€i (150 milioni di euro all’asta).

Mercoledì 27 marzo toccherà all’asta dei BOT a sei mesi, in questo caso l’offerta minima per partecipare è di un milione e mezzo di euro.

Giovedì 28 marzo ancora asta di medio – lungo e regolamento dei titoli CTZ e dei titoli BTP€i.

Si conclude venerdì con il regolamento dei BOT.

Per sapere come investire in Btp, leggi la guida all’investimento.

Andamento dello Spread BTP Italia – Bund tedeschi a 10 anni

Passiamo all’andamento dello spread BTP Italia – Bund tedeschi a 10 anni, e vediamo qual è il differenziale in tempo reale di oggi.

Lo spread Btp vs Bund 10Y è in aumento dello 0,97% a 250,72 punti base. Il 18 marzo 2019 aveva toccato il minimo dell’anno a 234,17 punti base.

Appare come lontano il minimo dei BTPBUND10 del 24 aprile 2018 a 114,39 punti.

Mercoledì parla Mario Draghi

Mercoledì il presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi terrà un discorso alla conferenza “The ECB and its Watchers XX”, presso l’Istituto per la stabilità monetaria e finanziaria dell’Università di Francoforte.

Intanto tiene ancora banco la vicenda Brexit, 5 milioni di britannici chiedono un nuovo referendum.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE: