Borsa Italiana ancora in affanno

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
CPR.MDD6,030,00
P4I.BE2,440,00
SAPMF24,100,00
PREMIER.BO60,05+1,40

Alla fine il Ftse Mib (MDD: FTSEMIB.MDD - notizie) (-0,86%) si è fermato sulla soglia dei 15.700 punti, il bilancio settimanale finisce così in rosso dopo che le prime due sedute avevano alimentato speranze ed illusioni.

Anche oggi il mercato domestico è stato influenzato dalle vicende politiche, queste, senza alcun dubbio, hanno il loro peso, anche se ormai il mercato si è anche abituato all’anomalia del nostro Paese.

Dagli Stati Uniti sono arrivate notizie decisamente confortanti dal versante occupazione, nell’ultimo mese l’indice Nonfarm Payrolls, ossia quello che monitora la variazioni dei salariati non agricoli, è cresciuto di 146.000 unità, visto che le previsioni erano per un incremento di 93.000 posti di lavoro il balzo è stato estremamente significativo.

Il tasso di disoccupazione, atteso invariato al 7,9%, è sceso così al 7,7%, il valore più basso dal dicembre 2008, un dato più che confortante.

A fungere da contraltare, però, l’indice Michigan, relativo alla fiducia dei consumatori che è drasticamente sceso a 74,5 punti dai precedenti 82,7 (consenso 82,4 punti), un risultato derivato integralmente dal crollo delle aspettative (praticamente invariato invece il sottoindice relativo alle attuali condizioni dell’economia).

Insomma semplificando in maniera giornalistica potremmo dire che più si avvicina il nuovo anno (e quindi il possibile fiscal cliff) più crescono le preoccupazioni sul futuro, il presente non spaventa, ma … Ma torniamo alla nostra Piazza Affari, le vicende che hanno riportato al centro dell’agone politico il nostro ex Premier (BSE: PREMIER.BO - notizie) non hanno portato alcun beneficio a Mediaset (Dusseldorf: MDS.DU - notizie) (-3,13%) anche se il risultato negativo è avvenuto con scarsi volumi.

Secondo storno consecutivo per Mediolanum (EUREX: 976622.EX - notizie) (-3,03%) spesso uno dei titoli più volatili dell’indice, discorso analogo per A2A (MDD: A2A.MDD - notizie) (-2,83%) ritornato sulla soglia di quota 0,4 euro.

, Nuovamente in calo Saipem (Other OTC: SAPMF.PK - notizie) (-2,79%) tornato così sotto quota 30 euro, il titolo sta cercando un livello al quale adagiarsi prima di tentare una risalita.

Per quanto riguarda il comparto bancario maglia nera oggi per Mediobanca (EUREX: 574959.EX - notizie) (-2,33%), il settore ha viaggiato in territorio negativo con l’unica eccezione della Banca Popolare di Milano (Milano: PMI.MI - notizie) (+0,49%) che ha terminato le contrattazioni vicina ai massimi di giornata.

Ma volgiamo ora lo sguarda alla parte alta della classifica, best performer di giornata Impregilo (MDD: IPG.MDD - notizie) (+3,41%) all’indomani dell’annuncio del piano industriale evidentemente apprezzato dal mercato.

Sale anche Fiat (+0,84%) che beneficia in particolare di acquisti provenienti da Oltre Oceano e si riprende Campari (MDD: CPR.MDD - notizie) (+0,62%) dopo un periodo di debolezza.

Continua la sua fase laterale Parmalat (Berlino: P4I.BE - notizie) (+0,40%) titolo che facciamo fatica a comprendere perché venga ancora contrattato sull’indice principale.

Concludiamo poi col titolo del giorno, si tratta di Buzzi Unicem (MDD: BZU.MDD - notizie) (+0,21%) che terminando a quota 9,53 euro ha stabilito il nuovo massimo dell’anno.

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.819,48 0,66% 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.189,81 0,44% 17:50 CEST
Ftse 100 6.703,00 0,42% 17:35 CEST
Dax 9.548,68 0,05% 17:45 CEST
Dow Jones 16.508,43 0,04% 21:14 CEST
Nikkei 225 14.404,99 0,97% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati