Italia Markets closed

Borsa Italiana, Jerusalmi: attività Mts restano in Italia

Rar

Milano, 11 ott. (askanews) - Nessun trasferimento a Londra delle attività di Mts, la piattaforma dove vengono scambiati principalmente titoli di Stato italiani, in vista del potenziale merger del gruppo London Stock Exchange con il colosso dei dati Refinitiv. A dirlo è Raffaele Jerusalmi, Ad di Borsa Italiana (gruppo Lse), mettendo così a tacere recenti indiscrezioni di stampa. A chi gli chiedeva, a margine della cerimonia per il conferimento della laurea honoris causa a Mario Draghi in Cattolica, se Cassa Compensazione e Monte Titoli finiranno a Londra, Jerusalmi ha risposto: "non direi, anzi credo che ieri ci siano state più smentite anche da parte delle autorità quindi restano stabili l'Italia". Anche le sedi legali? "Sì sì - ha risposto - non so perché sia nata quella notizia che poi è stata smentita da tutti, non parliamo di fake news".

In merito invece alla rinuncia a un'offerta sul gruppo Lse da parte della Borsa di Hong Kong, Jerusalmi ha commentato: "fa parte dell'andamento dell'economia, dei mercati e del capitalismo in generale. Spesso e volentieri ci sono tentativi di take ovest sulle aziende, non è né bene né male ma è una cosa che non è più sul tavolo del Cda, è una cosa che appartiene al passato. Adesso vediamo al futuro - ha sottolineato l'Ad di Borsa Italiana - abbiamo un'operazione molto grossa con Refinitiv da portare avanti, da concludere speriamo entro tempi abbastanza rapidi per una nuova prospettiva del gruppo".