Italia Markets closed

Borsa Milano (-1%) chiude in calo con Europa ultima seduta 2019

Bos

Milano, 30 dic. (askanews) - Piazza Affari, in sintonia con le altre principali Borse europee e con Wall Street negativa nella prima fase, ha chiuso in calo l'ultima seduta del 2019. L'indice Ftse Mib ha segnato un ribasso dell'1,06% a 23.506,37 punti, l'All Share ha ceduto l'1,01% a 25.628,95 punti. Francoforte ha lasciato sul terreno l'1,58%, Parigi lo 0,91%, Londra lo 0,79%, Madrid lo 0,88%.

Nonostante il finale sottotono, il 2019 è stato un anno di decisa crescita a doppia cifra per la Borsa di Milano, che ha incassato un progresso di quasi il 30% dell'indice Ftse Mib. Bene hanno fatto nell'anno che sta per concludersi anche le altre Borse del Vecchio Continente.

Poco mosso oggi lo Spread tra i rendimenti di Btp e Bund decennali, che ha terminato in area 160 punti base.

Tra le blue chip, a segnare oggi le peggiori performance sono state Italgas (-3,3%), Ferrari (-2,7%), Unipol (-2,412), Exor (-1,96%), Prysmian (-1,92%), Hera (-1,81%), Cnh Industrial (-1,77%), Fca (-1,76%). Sugli scudi, invece, Nexi (+1,31%), Banco Bpm (+1,2%), Bper (+0,65%), Ubi (+0,62%)

Sul listino completo, male EssilorLuxottica (-2,76%) dopo aver reso noto che la controllata Essilor International ha recentemente accertato attività finanziarie fraudolente in uno dei suoi stabilimenti in Thailandia. L'impatto finanziario atteso potrebbe essere pari ad un massimo di 190 milioni di euro o ridursi. Bene, viceversa, la A.S. Roma - balzata fino a un massimo di 0,72 euro in seguito alle notizie sulle trattative per l'acquisizione del Club di Pallotta da parte di Friedkin - per poi terminare a o,68 euro (+3,5%).