Italia markets closed
  • FTSE MIB

    21.354,65
    +60,79 (+0,29%)
     
  • Dow Jones

    31.097,26
    +321,83 (+1,05%)
     
  • Nasdaq

    11.127,84
    +99,11 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    25.935,62
    -457,42 (-1,73%)
     
  • Petrolio

    108,46
    +2,70 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    18.467,78
    -276,48 (-1,48%)
     
  • CMC Crypto 200

    420,84
    +0,70 (+0,17%)
     
  • Oro

    1.812,90
    +5,60 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0426
    -0,0057 (-0,54%)
     
  • S&P 500

    3.825,33
    +39,95 (+1,06%)
     
  • HANG SENG

    21.859,79
    -137,10 (-0,62%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.448,31
    -6,55 (-0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8623
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    1,0002
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,3434
    -0,0056 (-0,42%)
     

Borsa Milano apre in calo con Europa in attesa Bce, scende Nexi

Una donna davanti l'ingresso della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Avvio in calo per Piazza Affari, che insieme al resto delle borse europee risente della debolezza dei mercati asiatici mentre attende nel primo pomeriggio le decisioni e i commenti della Banca centrale europea.

La Bce dovrebbe confermare e accentuare la sua recente svolta rialzista, mettendo definitivamente la parola fine agli acquisti di titoli governativi del 'quantitative easing', mentre, secondo le attese, si dovrà attendere luglio per un rialzo effettivo dei tassi.

Intorno alle 9,30 l'indice FTSE Mib perde lo 0,7%.

Tra i titoli in evidenza:

Sale anche oggi Bper (+1,1%) in vista del piano industriale che sarà presentato domani tra banche poco mosse. Unicredit +0,8%, Intesa Sanpaolo -0,3%.

In deciso calo Nexi (-3%) che risente del downgrade a "neutral" di JP Morgan.

Ancora debole il lusso con Moncler a -2,4%.

Scende l'automotive dopo gli acquisti della vigilia con Stellantis -1% e Ferrari -2%. Come atteso, il Parlamento europeo ha votato ieri a favore di un divieto di vendita di nuove auto a benzina e diesel a partire dal 2035 per combattere il cambiamento climatico.

Poco mossa Eni, Enel cede lo 0,75%.

Sale del 2% Aedes dopo che Hines ha presentato un'offerta per l'acquisizione dell'intera partecipazione detenuta nella Siiq dal socio Augusto in liquidazione.

Ridimensiona il rialzo iniziale la matricola High Quality Food che sull'Euronext Growth Milan si muove appena sopra la parità dopo uno strappo fino a oltre +7% in apertura.

(Claudia Cristoferi, editing Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli