Italia markets close in 6 hours 8 minutes
  • FTSE MIB

    25.588,35
    +225,33 (+0,89%)
     
  • Dow Jones

    34.935,47
    -149,03 (-0,42%)
     
  • Nasdaq

    14.672,68
    -105,62 (-0,71%)
     
  • Nikkei 225

    27.781,02
    +497,43 (+1,82%)
     
  • Petrolio

    73,19
    -0,76 (-1,03%)
     
  • BTC-EUR

    33.397,88
    -2.123,89 (-5,98%)
     
  • CMC Crypto 200

    966,21
    +16,31 (+1,72%)
     
  • Oro

    1.805,80
    -6,80 (-0,38%)
     
  • EUR/USD

    1,1889
    +0,0014 (+0,12%)
     
  • S&P 500

    4.395,26
    -23,89 (-0,54%)
     
  • HANG SENG

    26.235,80
    +274,77 (+1,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.119,33
    +30,03 (+0,73%)
     
  • EUR/GBP

    0,8537
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CHF

    1,0758
    +0,0015 (+0,14%)
     
  • EUR/CAD

    1,4818
    +0,0017 (+0,11%)
     

Borsa Milano arranca in avvio: Stellantis e Unicredit nelle retrovie, bene Mediobanca

·1 minuto per la lettura

Primi scorci della nuova settimana con segno meno per Piazza Affari, reduce da una settimana con saldo negativo. Il Ftse Mib cede lo 0,26% a quota 25.217 punti dopo i primi minuti di contrattazioni. Tra i maggiori titoli del listino milanese si segnala il -0,7% di Stellantis. Male anche Prysmian (-0,72%), Unicredit (-0,4%) e Ferrari (-0,52%). Sul fronte opposto sale bene Mediobanca (+0,67%). Da segnalare il calo di Hera (-2,89%) complice lo stacco oggi del dividendo di 0,11 euro per azione. Sui mercati tiene banco oggi il vertice Opec+ dopo il mancato accordo di settimana scorsa. In attesa dell'avvio della nuova earning season oltreoceano a metà mese, i riflettori rimangono puntati anche sulle prossime mosse delle banche centrali. La forza espressa dal mercato del lavoro Usa (+855mila posti di lavoro a giugno) accresce ulteriormente le pressioni sulla Fed per l'avvio di una stretta monetaria.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli