Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.531,65
    +30,97 (+0,10%)
     
  • Nasdaq

    11.567,77
    -39,85 (-0,34%)
     
  • Nikkei 225

    26.871,27
    +379,30 (+1,43%)
     
  • EUR/USD

    1,0604
    +0,0046 (+0,43%)
     
  • BTC-EUR

    19.578,60
    -678,58 (-3,35%)
     
  • CMC Crypto 200

    452,21
    -9,58 (-2,08%)
     
  • HANG SENG

    22.229,52
    +510,46 (+2,35%)
     
  • S&P 500

    3.913,95
    +2,21 (+0,06%)
     

Borsa Milano, avvio cauto, UniCredit non reagisce a indiscrezioni su contatti con Commerzbank

Una donna davanti l'ingresso della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Avvio senza slancio per Piazza Affari che come gli altri mercati internazionali torna prudente dopo un breve rimbalzo sui timori di rallentamento dell'economia.

I trader continuano a citare i rischi di inflazione, di stretta monetaria, di un prolungamento della guerra in Ucraina e di raffreddamento della crescita cinese come principali fattori di preoccupazione.

Intorno alle 9,30 il FTSE Mib guadagna lo 0,04%.

Tra i titoli in evidenza:

Poco mosse le banche, compresa UniCredit(piatta) nonostante le indiscrezioni comparse sul Financial Times su contatti con Commerzbank (+1,6%) per una possibile fusione, accantonati per lo scoppio della guerra in Ucraina.

Più vivace Banco Bpm(+0,8%), poco sopra la parità Intesa Sanpaolo. Mediobanca cede lo 0,4%; secondo indiscrezioni, la Bce avrebbe posto vincoli rigidi a un eventuale incremento della quota di Leonardo Del Vecchio, primo azionista con quasi il 20%.

In calo Leonardo e Telecom Italia.

Misto il lusso con Moncler negativa e Ferragamo in rialzo di oltre 1%.

Positivo l'automotive con Stellantis +0,7% dopo l'outlook positivo sul mercato indiano. Bene anche CNH.

ENI -0,2%, ENEL +0,4%.

(Claudia Cristoferi, editing Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli