Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 49 minutes
  • FTSE MIB

    32.915,52
    +334,58 (+1,03%)
     
  • Dow Jones

    39.007,31
    +10,92 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    16.145,69
    +53,77 (+0,33%)
     
  • Nikkei 225

    39.910,82
    +744,63 (+1,90%)
     
  • Petrolio

    80,04
    +1,78 (+2,27%)
     
  • Bitcoin EUR

    56.807,78
    -1.432,53 (-2,46%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.071,40
    +16,70 (+0,81%)
     
  • EUR/USD

    1,0837
    +0,0029 (+0,27%)
     
  • S&P 500

    5.109,07
    +12,80 (+0,25%)
     
  • HANG SENG

    16.589,44
    +78,00 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.890,21
    +12,44 (+0,26%)
     
  • EUR/GBP

    0,8573
    +0,0016 (+0,19%)
     
  • EUR/CHF

    0,9594
    +0,0038 (+0,40%)
     
  • EUR/CAD

    1,4687
    +0,0018 (+0,12%)
     

Borsa Milano, avvio di settimana debole, corre Tim, bene Mps, vendute Lazio e Juve

Una donna davanti all'ingresso della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Avvio di settimana con gli indici in cauto ribasso a Piazza Affari. Gli investitori tirano un po' il fiato dopo il rally di gennaio che vede l'indice Ftse Mib in salita dell'11% circa.

Quella che si è aperta oggi è una settimana importante sul fronte dei tassi in vista degli appuntamenti di Fed, Bce e Bank of England.

Intorno alle 9,50 l'indice FTSE Mib è in calo dello 0,40%.

Tra i titoli in evidenza:

Venduto il settore oil su prese di profitto in scia al continuo rafforzamento del Brent, con TENARIS che perde intorno a -2%, SAIPEM a -0,75%, ENI (-0,6%).

Decisi realizzi anche su BRUNELLO CUCINELLI in flessione del 2,25% ma che si confronta con +4% di venerdì.

Rally per la galassia TELECOM ITALIA ordinarie e risparmio, dopo le indiscrezioni di stampa di una possibile offerta di Cdp e dei fondi per la rete con una valorizzazione intorno a 24 miliardi di euro.

Sulle banche, raccolta MPS in salita del 2,8% premiata da Barclays che ha alzato il rating a 'equal-weight' da 'underweight', con target price a 2,4 euro da 0,4 euro.

Dopo il rally di venerdì, LAZIO perde il 3,5% dopo il mancato aggancio del secondo posto in classifica a seguito del pareggio con la Fiorentina ieri. Giù anche la JUVENTUS che perde l'1,6% a seguito della sconfitta contro il Monza.

(Giancarlo Navach, editing Claudia Cristoferi)