Italia Markets closed

Borsa Milano chiude negativa, realizzi su banche, Atlantia -2%, effetto Pir su Cairo, Danieli

Delle persone abbandonano la sede della Borsa di Milano.

MILANO, 28 novembre (Reuters) - Chiusura negativa a Piazza Affari in un mercato dai volumi ridotti, a causa della chiusura di Wall Street per la festività del "Thanksgiving". Sullo sfondo sempre le tensioni Usa-Cina su Hong Kong con possibili ricadute sul negoziato in corso per porre fine alla disputa commerciale fra le due superpotenze.

Realizzi sulle banche, mentre lo spread del rendimento fra i titoli di Stato decennali italiani e tedeschi si è portato intorno ai 160 punti base. Unicredit cede l'1% e Intesa Sp (-0,75%). Giù anche il risparmio gestito: Azimut -1,8%, Banca Generali -0,77%.

Ancora vendite su Atlantia (-2,38%). Il ministro dei Trasporti, Paola De Micheli, ha detto che "non c'è oggi una data per una decisione del governo italiano sulla revoca della concessione autostradale al gruppo". Indiscrezioni di stampa sostengono che anche il PD starebbe pensando alla revoca della concessione. Un primario broker italiano ritiene che, sebbene cresca nel governo il supporto all'ipotesi di revoca, "crediamo che le probabilità maggiori rimangono tuttavia quelle relative a un compromesso fra governo e società (revoca parziale delle tratte ligure interessate da problemi di sicurezza, taglio tariffe e altro) senza giungere alla revoca".

Saipem +0,7% dopo essersi aggiudicata due contratti per parchi eolici offshore del valore di 750 milioni di euro.

Mediaset chiude in rialzo di circa l'1%.Domani mattina è stato convocato un Cda della società televisiva di Cologno Monzese per discutere di un possibile accordo con Vivendi che ponga fine al contenzioso legale, secondo alcune fonti.

Telecom Italia -0,9%. Secondo Fidentiis la valutazione di Open Fiber indicata oggi dalla stampa a 3,6 miliardi di euro è superiore alle attese del mercato, che si attestano a 2-2,5 miliardi.

L'effetto Pir, con l'obbligo dell'investimento in micro-imprese, continua a sostenere anche oggi i titoli a bassa capitalizzazione. Ancora acquisti Fiera Milano (2,36%); tra le migliori del listino Danieli (4,96%), Basic Net (+3,93%), Aeffe (+2%), Guala Closures (+4,2%) e Brioschi (+4,77%). Bene anche gli editoriali, come Cairo (+7,7%) e Il Sole 24 Ore (+3,09%).

Strappa Astaldi (+13%). La società ha annunciato sul proprio sito web una commessa da 150 milioni di euro per costruire un nuovo ospedale in Cile.


Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia



(Giancarlo Navach, in redazione)