Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.429,41
    -147,09 (-0,60%)
     
  • Dow Jones

    33.800,60
    +297,00 (+0,89%)
     
  • Nasdaq

    13.900,19
    +70,89 (+0,51%)
     
  • Nikkei 225

    29.768,06
    +59,06 (+0,20%)
     
  • Petrolio

    59,34
    +0,02 (+0,03%)
     
  • BTC-EUR

    50.259,45
    -184,78 (-0,37%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.235,89
    +8,35 (+0,68%)
     
  • Oro

    1.744,10
    -0,70 (-0,04%)
     
  • EUR/USD

    1,1902
    -0,0018 (-0,15%)
     
  • S&P 500

    4.128,80
    +31,63 (+0,77%)
     
  • HANG SENG

    28.698,80
    -309,30 (-1,07%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.978,84
    +1,01 (+0,03%)
     
  • EUR/GBP

    0,8675
    +0,0000 (+0,00%)
     
  • EUR/CHF

    1,1006
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,4912
    -0,0051 (-0,34%)
     

Borsa Milano chiude positiva, +9% di Telecom Italia

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Seduta all’insegna della cautela, ma comunque positiva, per le borse europee. Sempre alle prese con l’innalzamento dei rendimenti nel comparto obbligazionario, che potrebbero complicare i piani espansivi delle banche centrali, i listini del Vecchio continente sono riusciti a chiudere sopra la parità.

A Milano è stata la giornata di Telecom Italia (+9,16%) nel giorno della pubblicazione dei conti del quarto trimestre, che si è chiuso con ricavi ed Ebitda sopra la stime, e dell’aggiornamento del piano industriale al 2023.

Sul Ftse Mib, che ha terminato a 23.098,15 punti (+0,69%), spiccano anche le performance di Leonardo ed UniCredit, salite rispettivamente del 4,02 e del 2,74% per cento.

La notizia dell’acquisizione del restante 30% di Sportswear Company, la società che detiene il brand Stone Island, per 345 milioni di euro non ha influito più di tanto sull’andamento delle azioni Moncler (-0,43%).

Prese di beneficio su Atlantia (-2,03%) dopo che la Cdp ha dato il via libera ad un’offerta vincolante per l’acquisto dell’88,06% di Autostrade per l’Italia.

Sul completo segnaliamo il +7,45% di Cattolica in scia del presunto interesse di Banca Finint che, in cordata con altri investitori, starebbe per rilevare il 10% circa della compagnia (parte del 12,3% derivante dal recesso a seguito della trasformazione in Spa).

In una giornata in cui la cautela ha spinto lo spread Btp-Bund di poco sotto i 100 punti base (99 punti, +2,85%), il Ministero dell’economia ha collocato 6,5 miliardi di euro di Bot semestrali con un rendimento del -0,429%, +0,019% rispetto al dato precedente. (in collaborazione con money.it).