Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    47.658,08
    +1.466,00 (+3,17%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2168
    +0,0100 (+0,83%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8694
    +0,0012 (+0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4751
    +0,0088 (+0,60%)
     

Borsa Milano chiude positiva, denaro su Stm

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

La borsa di Milano incrementa i guadagni dopo la BCE chiudendo in solido territorio positivo. L’istituto guidato da Christine Lagarde ha confermato di voler accelerare lo shopping di titoli nel secondo trimestre e ribadito che il costo del denaro sarà confermato sui livelli attuali fino a quando l’inflazione non si porterà “saldamente su un livello sufficientemente prossimo ma inferiore al 2%".

A Milano il Ftse MIb ha terminato a 24.398,41 uiuo punti, +0,98% rispetto al dato precedente, mentre sul mercato dei titoli di Stato lo spread tra i nostri decennali e quelli tedeschi si è confermato a 101 punti base.

Giornata all’insegna dei guadagni per le azioni Nexi (+4,97%), Inwit (+2,18%) ed Enel (+2,72%). Stando alle indiscrezioni , il Cda di Open Fiber avrebbe espresso “gradimento” nei confronti del fondo Macquarie, in trattativa con Enel per rilevarne la quota.

Performance decisamente positiva anche per STMicroelectronics (2,14%), spinta dai risultati positivi di Asml. In vista dei conti del primo trimestre, in calendario la prossima settimana, gli analisti di Banca Akros hanno fatto sapere di attendersi ricavi in aumento del 32,5% a 2,95 miliardi di dollari e un utile netto che dovrebbe salire a 361 milioni (+88%).

Nel comparto bancario troviamo la debolezza di UniCredit (-0,71%), il +0,27% di Intesa Sanpaolo ed il +0,85% e +0,17% dell’accoppiata formata da Bper Banca e Banco BPM. La prima ha rinnovato i vertici mentre la seconda si è trovata a che fare con i rumor, smentiti, relativi un incontro fra l'AD Giuseppe Castagna e il Ceo di UniCredit Andrea Orcel.

Tra i titoli legati al made in Italy, Brunello Cucinelli ha chiuso con un +0,47% dopo aver annunciato che il primo trimestre si è chiuso con ricavi netti a 164,6 milioni di euro, +5,1% a cambi correnti (+7,0% a cambi costanti) rispetto al 2020 e +2,6% (+3,3% a cambi costanti) nel confronto con il 2019. (in collaborazione con money.it).