Italia markets close in 5 hours 51 minutes
  • FTSE MIB

    24.687,46
    -56,92 (-0,23%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,67 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,54 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.685,37
    +2,00 (+0,01%)
     
  • Petrolio

    63,05
    -0,08 (-0,13%)
     
  • BTC-EUR

    47.458,57
    -672,91 (-1,40%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.296,89
    -94,82 (-6,81%)
     
  • Oro

    1.789,20
    +9,00 (+0,51%)
     
  • EUR/USD

    1,2034
    +0,0053 (+0,45%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    29.106,15
    +136,44 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.031,54
    -1,45 (-0,04%)
     
  • EUR/GBP

    0,8662
    +0,0007 (+0,08%)
     
  • EUR/CHF

    1,0997
    -0,0025 (-0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,5014
    +0,0029 (+0,19%)
     

Borsa Milano chiude positiva, Leonardo in evidenza

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

Seconda parte all’insegna dei rialzi per le borse europee. Le indicazioni positive arrivate dagli Stati Uniti, dove l’inflazione in versione completa (+0,4%) si è mossa in linea con le stime ed il dato “core” (quello calcolato al netto delle componenti più volatili) ha fatto segnare un andamento (+0,1%) inferiore al consenso, ha rinfrancato i listini azionari sulle due sponde dell'Atlantico.

Proprio nel giorno dell'attesissima asta di Treasury a dieci anni, la rilevazione che l’inflazione a stelle e strisce non rappresenta una minaccia, almeno per quanto riguarda il breve termine, è destinata ad allentare la pressione sui tassi e quindi disinnesca uno dei fattori chiave che hanno recentemente messo alla prova il buonumore dei listini azionari.

A proposito di titoli di Stato, questa mattina il Ministero dell’economia ha collocato Bot ad un anno per 6 miliardi di euro registrando un rendimento al -0,421%, più tre centesimi rispetto a febbraio. La domanda si è attestata a 8,535 miliardi di euro (bid-to-cover a 1,42). Poco mosso lo spread Btp-Bund a 99 punti base.

A Milano, dove il Ftse Mib si è fermato a 23.925,96 punti (+0,46%), spicca la performance delle azioni Leonardo, salite del 5,56%. Nonostante risultati 2020 che non hanno soddisfatto del tutto, il Ceo Alessandro Profumo ha rassicurato sulla validità del piano strategico.

Denaro anche su Salvatore Ferragamo (+5,76%) che, nonostante un’ultima riga di conto economico in rosso per 72 milioni nel 2020, hanno capitalizzato la ripresa del business sui mercati asiatici.

Giornata di conti, ma andamento speculare, per le azioni Prysmian (-3,72%). Il 2020 del gruppo si è chiuso con un utile netto di 174 milioni di euro, -41,2% rispetto ad un anno prima, e ricavi che hanno segnato un -8,3% a 10 miliardi di euro. Debolezza per Moncler (-1,41%) dopo la notizia del collocamento del 3,2% del capitale da parte di Ruffini Partecipazioni e tonfo per le azioni Juventus (-8%) il day-after l’eliminazione dalla Champions League (in collaborazione con money.it).