Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.061,05
    -139,62 (-0,41%)
     
  • Nasdaq

    13.900,72
    -151,62 (-1,08%)
     
  • Nikkei 225

    29.685,37
    +2,00 (+0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,2039
    +0,0059 (+0,49%)
     
  • BTC-EUR

    46.099,46
    -180,83 (-0,39%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.255,37
    -43,59 (-3,36%)
     
  • HANG SENG

    29.106,15
    +136,44 (+0,47%)
     
  • S&P 500

    4.160,80
    -24,67 (-0,59%)
     

Borsa Milano consolida posizioni, forti Leonardo, Ferragamo, pesante Juve

·2 minuto per la lettura
L'edificio della Borsa di Milano

MILANO, 10 marzo (Reuters) - Seduta di consolidamento a Piazza Affari dopo il recente rally dei mercati azionari che risente della stabilizzazione nei rendimenti dei bond. C'è attesa anche per l'apertura di Wall Street e in particolare del Nasdaq dopo il balzo del 4% ieri.

In Europa, gli investitori attendono indicazioni da parte della presidente della Bce, Christine Lagarde, su inflazione, rialzo dei rendimenti dei governativi e sull'impegno ribadito di recente a mantenere condizioni finanziarie favorevoli.

E si muove sempre intorno alla soglia dei 100 punti base il differenziale del rendimento fra i titoli di Stato decennali italiani e tedeschi.

Sul fronte delle materie prime, invece, resta sostenuto il prezzo del Brent poco sotto i 70 dollari al barile.

Tra i titoli in evidenza:

Nel lusso svetta Ferragamo con un balzo intorno al 5%, sotto i massimi di seduta, sulla scia dei risultati 2020 migliori delle attese - nonostante la pandemia di Covid-19 abbia portato alla prima perdita operativa annua del gruppo dalla sua quotazione - e di un buon inizio dell'anno trainato da Cina e e-commerce. Il broker Kepler ha alzato il prezzo obiettivo sul titolo a 16 euro da 15 precedente.

Nel comparto, Moncler perde l'1,4% e paga l'effetto legato al collocamento del 3,2% del capitale da parte di Ruffini Partecipazioni al prezzo di 48,8 euro, ben sotto quello della chiusura di ieri a 50,32. Tuttavia, il broker Equita rileva che "superato questo overhang, non vediamo ulteriori rischi in questo senso nel breve".

Tod's ben raccolta (+1,3%) in attesa dei risultati 2020 oggi a mercati chiusi.

Andamento a due velocità per LEONARDO (+5,3%). Partita in negativo si è poi girata dopo la call con gli analisti post risultati 2020, sostanzialmente in linea con il consensus. Un trader evidenzia che "a seguito della call il mercato ha premiato i target forti per i prossimi anni". Il Cfo ha detto di non escludere potenziali cambiamenti legati a quotazione di Drs o ad accordi di m&a.

Profondo rosso per la JUVENTUS in flessione dell'8,2% ai minimi dai primi di febbraio con il titolo che paga l'eliminazione dalla Champions League agli ottavi per mano del Porto, nonostante la vittoria in casa per 3-2 nella gara di ritorno giocata ieri sera.

Fuori dal paniere prosegue tonica ERG (+2,4%) sulle indiscrezioni di un'accelerazione nel processo di vendita degli asset idroelettrici e di gas naturale italiani per il valore di 1 miliardo. Kepler Cheuvreux ha aumentato il prezzo obiettivo sulle azioni della società green a 32 euro da 29 euro precedente.

Poco mossi i bancari dopo il rally delle ultime sedute. In calo Unicredit e Intesa Sanpaolo, cui si aggiunge anche BPER (-0,7%) dopo una prima parte della seduta al rialzo sempre sulle speculazioni legate all'M&A bancario.

(Giancarlo Navach, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)