Italia markets open in 2 hours 19 minutes
  • Dow Jones

    34.584,88
    -166,42 (-0,48%)
     
  • Nasdaq

    15.043,97
    -137,93 (-0,91%)
     
  • Nikkei 225

    30.500,05
    +176,75 (+0,58%)
     
  • EUR/USD

    1,1716
    -0,0015 (-0,13%)
     
  • BTC-EUR

    39.046,05
    -2.090,09 (-5,08%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.143,11
    -82,42 (-6,73%)
     
  • HANG SENG

    23.955,18
    -965,58 (-3,87%)
     
  • S&P 500

    4.432,99
    -40,76 (-0,91%)
     

Borsa Milano debole, ma in recupero, vendute Stellantis, Fila, corrono Ferragamo, Diasorin

·3 minuto per la lettura
Una donna davanti l'ingresso della borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Piazza Affari è ii netto recupero dai minimi di seduta toccati stamani, penalizzata essenzialmente dal forte calo di Stellantis che pesa sull'indice.

Sui mercati prevale comunque l'incertezza per il timore di un rallentamento dell'economia negli Usa. Ieri chiusura in deciso calo per S&P500 e Dow Jones, mentre ha terminato in lieve rialzo il Nasdaq su nuovi record storici con gli investitori che continuano a puntare sui tecnologici e a vendere i titoli ciclici. E le proiezioni per oggi che vengono dai futures indicano un avvio ancora debole a Wall Street.

Inoltre, gli investitori si preparano al meeting Bce di giovedì in cui l'istituto centrale europeo discuterà della possibilità di ridurre le misure di stimolo.

Intorno alle 12,30 l'indice FTSE Mib cede lo 0,34% in netto recupero dai minimi toccati stamani,.

Tra i titoli in evidenza:

Effetto collocamento su Stellantis che arretra dell'1,8% a 16,77 euro dopo che la casa automobilistica cinese Dongfeng Motor Group Co Ltd ha ceduto con Abb l'1,15% del capitale per 600,4 milioni di euro al prezzo di 16,65 euro per azione. L'azienda cinese manterrà una partecipazione del 4,5% in Stellantis al completamento della vendita delle azioni. "La mossa non ci sorprende dato che post fusione il suo ruolo (che era strategico quando Psa era indipendente) è stato ridimensionato e ci aspettiamo che nel breve/medio termine possa uscire totalmente", scrive il broker Equita nel daily.

Giù anche Fila (-3,1%) dopo che Venice European Investment Capital ha avviato un accelerated bookbuilding per investitori istituzionali per la cessione fino all'intera quota del 5,9%, "al prezzo di 10,10 euro", dice un trader.

Tonica Ferragamo (+5%) all'indomani dei risultati semestrali e, in particolare, dei mesi di luglio ed agosto nei quali ha registrato ricavi vicini ai livelli pre-pandemia, tornando a registrare un utile operativo. "I risultati sono molto buoni, sopra le attese e danno maggiore viabilità sul business", dice un trader. Diversi gli upgrade da parte dei broker. Equita ha portato la raccomandazione a "Buy" e prezzo obiettivo a 20,5 euro. Deutsche Bank ha portato il prezzo obiettivo a 18,8 euro da 17,70. Morgan Stanley a 18,5 euro da 17.

A mercati chiusi è la volta del semestre di Tod's con il titolo che sale dello 0,7% circa.

Dopo il calo ieri su prese di profitto torna a salire la societòl di diagnostica Diasorin in crescita del 2,5% e si riavvicina ai massimi dell'anno, sempre al centro dlel-interesse

Fra gli industriali, cedente Pirelli(-0,4%). Ieri il direttore finanziario Francesco Tanzi ha reso noto che lascerà la società a fine anno per intraprendere una nuova esperienza professionale.

Ritracciano anche oggi le banche, con Unicredit e Intesa Sanpaolo in flessione rispettivamente dell'1% e dello 0,6%. Giu' anche Bper che arretra dello 0,7%.

Gli incentivi fiscali alle aggregazioni bancarie si possono applicare a "più operazioni distinte approvate o deliberate nel 2021", chiarisce l'Agenzia delle Entrate in una risoluzione diffusa ieri.

(Giancarlo Navach, in redazione a Roma Giselda Vagnoni)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli