Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.548,53
    +318,19 (+0,93%)
     
  • Nasdaq

    13.632,84
    +50,42 (+0,37%)
     
  • Nikkei 225

    29.331,37
    +518,77 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,2066
    +0,0057 (+0,47%)
     
  • BTC-EUR

    46.642,41
    -777,18 (-1,64%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.465,43
    -5,99 (-0,41%)
     
  • HANG SENG

    28.637,46
    +219,46 (+0,77%)
     
  • S&P 500

    4.201,62
    +34,03 (+0,82%)
     

Borsa Milano in lieve calo, bene risparmio gestito, giù Mediaset, Juve

·2 minuto per la lettura
Una donna cammina davanti all'ingresso della Borsa di Milano

MILANO, 20 aprile (Reuters) - Dopo un avvio poco movimentato, Piazza Affari vira in lieve ribasso, in un mercato privo di forza e di una direzione precisa e che cerca di consolidare i recenti massimi.

In attesa di capire se c'è ancora spazio di crescita, gli investitori si prendono una pausa di riflessione e guardano con cauto ottimismo al proseguimento della campagna di vaccinazione. Particolare attesa, inoltre, è rivolta alla riunione della Bce di giovedì in una fase di grossa attenzione all'andamento dei rendimenti obbligazionari.

Lo spread del rendimento fra titoli di Stato decennali italiani e tedeschi resta stabile a 103 punti base.

Tra i titoli in evidenza:

Buona partenza per i titoli del risparmio gestito, sostenuti dal giudizio positivo di Barclays sul settore in Italia. Il broker ha avviato la copertura su Banca Mediolanum (+1,6%) e Banca Generali (+1,2%) con "overweight". Più cauto il giudizio di Barclays su Finecobank (-0,4%) e Azimut Holding (-0,35%) considerate "equal weight".

Positivi industriali e automotive con CNH Industrial a +0,3%, mentre sul fronte opposto sono deboli i bancari con Banco Bpm in calo dell'1,5% e Unicredit dell'1% circa.

Mediaset cede il 2,8% dopo che ieri il Tribunale di Milano ha respinto le sue richieste di risarcimento nei confronti di Vivendi sulla violazione dei patti parasociali e sulla concorrenza sleale riguardo la vicenda Premium. Vivendi dovrà pagare a Mediaset solo 1,7 milioni di euro in risarcimento danni per la disputa riguardante il mancato acquisto di Mediaset Premium.

Prese di profitto sulla Juventus (-6,8%) dopo il forte balzo della vigilia a seguito dell'annuncio di un accordo con altri top club europei per la creazione di una nuova competizione calcistica europea, la Super League.

(Andrea Mandalà, in redazione a Milano Sabina Suzzi)