Italia markets closed
  • Dow Jones

    35.654,52
    -64,91 (-0,18%)
     
  • Nasdaq

    15.747,88
    +60,97 (+0,39%)
     
  • Nikkei 225

    28.860,62
    +405,02 (+1,42%)
     
  • EUR/USD

    1,1349
    +0,0077 (+0,68%)
     
  • BTC-EUR

    44.388,70
    -932,90 (-2,06%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.312,54
    +7,42 (+0,57%)
     
  • HANG SENG

    23.996,87
    +13,21 (+0,06%)
     
  • S&P 500

    4.690,35
    +3,60 (+0,08%)
     

Borsa Milano in lieve calo, in luce costruzioni su piano Usa, realizzi Tim, vola Geox

·3 minuto per la lettura
La facciata della Borsa di Milano

MILANO (Restereste) - La borsa milanese prosegue la seduta senza scossoni in un mercato che, anche a livello europeo, si pone in modalità di pausa e consolida i recenti guadagni sui massimi.

Un sostegno arriva dagli Usa dove l'apertura positiva di Wall Street e il via libera del Congresso al piano di investimenti in infrastrutture da 1.000 miliardi di dollari, offrono singoli spunti di acquisto nel settore delle costruzioni.

Sul fronte macro, a fronte di una sostanziale assenza odierna di dati rilevanti, si apre una settimana intensa per quanto riguarda i numeri sull'inflazione Usa da cui potrebbero emergere indicazioni utili in tema di politica monetaria.

L'agenda vede i dati sui prezzi alla produzione di ottobre, domani, seguiti dai prezzi al consumo, sempre per il mese di ottobre, il giorno successivo.

Intorno alle 16,30 il FTSE Mib cede lo 0,12%.

Tra i titoli in evidenza:

In luce il comparto delle costruzioni che beneficia delle attese di nuove commesse negli Stati Uniti post approvazione del piano sulle infrastrutture. Corrono Buzzi Unicem in crescita del 3,5% e WeBuild in salita del 4,5%.

In particolare Buzzi, che venerdì ha riportato i conti del trimestre leggermente sopra le attese, è quella che potrebbe beneficiare maggiormente di questo piano, vista la sua più alta esposizione negli Stati Uniti, sottolineano gli analisti. Su Webuild, inoltre, i broker citano la pronuncia della Corte di Cassazione che ha posto il tassello finale al procedimento di concordato nell'ambito del quale la società ha rilevato Astaldi.

Tenaris ancora ben comprata (+3,5%) dopo che JP Morgan ha promosso il titolo a 'overweight' da 'neutral' con un target price di 33 dollari da 23 dollari.

Leonardo in lieve rialzo dello 0,6% dopo che l'India ha revocato il divieto a fare accordi commerciali con la società italiana, secondo la stampa indiana.

Sul fronte opposto, seduta di realizzi su Telecom Italia, che perde il 3,2% dopo gli ultimi forti guadagni sulle indiscrezioni di una possibile riapertura del dossier sulla rete unica e dell'interesse di Kkr per un ulteriore investimento negli asset di rete fissa.

L'incertezza attorno alle strategie e alle governance del gruppo tlc tuttavia pesano sul titolo, bocciato da Hsbc a 'reduce' dal precedente giudizio 'hold' con target a 0,28 da 0,40 euro.

"I rumors su una possibile uscita dell'AD vengono letti come un potenziale elemento di discontinuità che non aiuta, e che aggiunge ulteriore incertezza", commenta un trader.

Fra le banche, prese di profitto su Banco Bpm, in discesa dell'1,7% dopo i progressi di venerdì post presentazione del nuovo piano al 2024. Bene, invece Bper Banca in leggero rialzo dopo la trimestrale di venerdì superiore alle attese.

Mini rally di un punto percentuale circa per Diasorin dopo il -5,5% registrato venerdì a seguito dell'annuncio dei buoni risultati ottenuti da Pfizer sull'antivirale sperimentale per il trattamento del Covid-19. Per il mercato questo potrebbe impattare sulle vendite di test diagnostici per il virus.

Fuori dal paniere principale in grande spolvero Geox che vola dell'11%, tra scambi record, ai massimi di quasi due anni. In assenza di notizie di rilievo, trader e analisti si limitano a ricordare la trimestrale in arrivo, giovedì prossimo, e le possibili nuove indicazioni sul trend di ripresa delle vendite negli ultimi mesi dell'anno.

Nel settore del lusso, ben comprata anche Brunello Cucinelli che guadagna oltre il 3%

Corre Salcef (+5,3%) ai nuovi massimi storici, annoverata da un broker tra le società italiane che potrebbero beneficiare del piano Usa sulle infrastrutture.

Bene Mondadori in salita del 2,6% dopo il via libera dell'Antitrust all'acquisizione di De Agostini Scuola, e Somec (+2,5%) dopo aver acquisito una commessa da 45 milioni di dollari per sviluppare la facciata esterna del quartier generale di Rolex, sulla Fifth Avenue a New York.

Con un rialzo di oltre il 7%, torna a salire Eems, che la settimana scorsa ha annunciato il nuovo piano industriale al 2026.

(Andrea Mandala, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli