Italia Markets closed

Borsa Milano chiude positiva dopo seduta debole, bene Eni, Pirelli, giù Azimut

MILANO (Reuters) - Piazza Affari riesce a strappare il segno positivo nel finale di seduta aiutata dal denaro su alcune blue-chip.

La seduta è improntata alla massima cautela in attesa che sia chiara l'evoluzione della situazione politica italiana con le trattative in corso sul governo tra Movimento 5 Stelle e Lega.

L'indice FTSE Mib ha chiuso in rialzo dello 0,26%, dopo che in seduta è arrivato a perdere quasi 1%. L'Allshare ha guadagnato lo 0,22%. Piatta Parigi, marginalmente deboli Londra e Francoforte, entrambe in calo dello 0,18%. Volumi per 2,38 miliardi di euro.

ENI chiude in rialzo dell'1,44% grazie alla corsa del greggio con il futures Brent che guadagna l'1,45% dopo una mattinata riflessiva.

Misti in bancari con il denaro che premia soprattutto gli istituti di medie dimensioni come BANCO BPM (+1,42%) e BPER BANCA (+1,43%), mentre ignora le big come INTESA SANPAOLO (+0,13%) e UNICREDIT, addirittura in calo dello 0,83% ma con volumi nella norma.

AZIMUT cede il 3,46% ancora sulla delusione per conti trimestrali deboli che già l'avevano penalizzata venerdì.

PIRELLI ha chiuso in rialzo del 2,61% sull'attesa di buoni risultati trimestrali poi annunciati a mercati chiusi.

Realizzi su PRYSMIAN (-2,2%).