Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.804,65
    -281,39 (-0,83%)
     
  • Nasdaq

    11.604,30
    +19,75 (+0,17%)
     
  • Nikkei 225

    27.346,88
    +19,77 (+0,07%)
     
  • EUR/USD

    1,0916
    +0,0050 (+0,46%)
     
  • BTC-EUR

    21.159,47
    -220,39 (-1,03%)
     
  • CMC Crypto 200

    523,28
    +280,60 (+115,62%)
     
  • HANG SENG

    22.072,18
    +229,85 (+1,05%)
     
  • S&P 500

    4.066,50
    -10,10 (-0,25%)
     

Borsa Milano in lieve recupero ma scambi sottili, rimbalza Juve, raccolta Diasorin

Alcune persone di fronte a Palazzo Mezzanotte, sede della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Indici in lieve recupero a Piazza Affari che non si discosta da quanto sta accadendo anche sulle altre borse europee. La penultima seduta dell'anno registra book abbastanza scarsi e attività sempre più rarefatta.

Aiutano i futures sugli indici Usa positivi, che fanno presagire un avvio al rialzo a Wall Street dopo il deciso calo di ieri.

Sui mercati prevale comunque la cautela dopo il balzo delle nuove infezioni Covid in Cina che preoccupa gli investitori e aumenta i dubbi su una ripresa del ciclo economico cinese.

Un trader sottolinea che al momento ci sono pochi movimenti sui titoli. Bisogna vedere nel pomeriggio con l'avvio delle borse Usa.

Intorno alle 12,20 il FTSE Mib è in rialzo dello 0,37%. Volumi di poco sopra quota 300 milioni di euro.

Tra i titoli in evidenza:

Rimbalza con un +4,5% la JUVENTUS in un continuo saliscendi che dura da alcune sedute. Di recente l'interesse del mercato è tornato sulle azioni del club calcistico sulle indiscrezioni di un possibile delisting, per uscire dalla situazione difficile legata alle indagini per presunti falsi in bilancio.

Ben raccolta DIASORIN che guadagna il 2,2%. Un trader lega il rialzo delle azioni della società di diagnostica alla ripresa dei tamponi negli scali aeroportuali con l'arrivo dei passeggeri provenienti dalla Cina. Il titolo beneficia del possibile ritorno all'utilizzo dei test molecolari.

Timido recupero anche per SAIPEM che avanza dell'1,4% dopo il forte calo registrato ieri.

Fra le banche, piatta UNICREDIT, mentre INTESA SANPAOLO avanza dello 0,4%.

Fuori dal paniere, balza AUTOSTRADE MERDIONALI (+4,7%) che si avvantaggia delle attese di un aggiornamento delle tariffe autostradali il prossimo anno.

TINEXTA in salita del 4,6% dopo l'accordo vincolante per l'acquisizione del 20% di Defence Tech Holding per 25 milioni di euro.

(Giancarlo Navach, editing Claudia Cristoferi)