Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,94 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,26 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,44 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,42 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    -0,08 (-0,12%)
     
  • BTC-EUR

    47.038,95
    -1.879,17 (-3,84%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,29 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +0,70 (+0,04%)
     
  • EUR/USD

    1,2168
    +0,0100 (+0,83%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,85 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8698
    +0,0015 (+0,18%)
     
  • EUR/CHF

    1,0952
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,4743
    +0,0081 (+0,55%)
     

Borsa Milano mantiene lieve rialzo, strappa Ovs, bene automotive, giù oil

·2 minuto per la lettura
L'edificio della Borsa di Milano

MILANO, 16 aprile (Reuters) - Piazza Affari prosegue in moderato rialzo, con un passo leggermente più lento rispetto alle altre borse europee che si muovono sempre su nuovi massimi storici. A fare da traino i dati macro forti provenienti da Stati Uniti e Cina che alimentano le attese di una solida ripresa a livello globale post pandemia.

A conferma di questa tesi le trimestrali europee e Usa nella prima settimana della stagione dei risultati "che evidenziano come la ripresa degli utili sia più forte delle attese", si legge nel daily di Kepler Cheuvreux.

Sull'obbligazionario si restringe lo spread del rendimento fra titoli di stato decennali italiani e tedeschi, sceso intorno ai 102 punti base.

Tra i titoli in evidenza:

Balzo a due cifre per Ovs(+11%) dopo i risultati dell'esercizio chiuso al 31 gennaio che seppur in calo a causa della pandemia sono, secondo il broker Equita, "leggermente migliori delle attese". "L'outlook sul primo trimestre è coerente con le nostre stime. Il focus è sulle riaperture e sulle opportunità strategiche", prosegue il broker. Kepler Cheuvreux sottolinea che "Ovs ha riportato un calo solo del 26% dei ricavi nel quarto trimestre, facendo meglio delle nostre attese di -35% con un'Ebitda di 33 milioni, il 40% meglio delle nostre stime e sopra la guidance fornita dall'azienda".

Raccolte le banche con Unicredit che sale dell'1,3% l'indomani dell'insediamento ufficiale di Andrea Orcel come Ceo, con il mercato che inizia a focalizzarsi su quali saranno le prossime mosse del manager sul fronte M&A. "Riteniamo che il primo dossier che il nuovo Ceo dovrà affrontare sarà quello di Mps, in cui continuiamo a vedere UniCredit come unico possibile interlocutore", scrive Equita. Mps balza di oltre l'1%.

Nell'automotive, Stellantis cresce dell'1,3% al traino del comparto europeo dopo che Daimler ha battuto le attese del mercato sugli utili del primo trimestre. Pirelli avanza dell'1,1%.

Debole il settore oil nonostante il nuovo balzo del prezzo del greggio che supera i 67 dollari al barile. Saipem cede l'1,5%, Eni in calo dello 0,5%.

Sicit Group segna una crescita del 6,8% a 16,5 euro sopra il prezzo di 16 euro annunciato oggi dal veicolo Circular Bidco per l'Opa sulla società finalizzata al delisting. Gli analisti di Intesa Sanpaolo segnalano che "il prezzo di offerta è a premio del 3,3% sulla chiusura di ieri del titolo, a +8,1% rispetto all'ultimo mese a +16,3% sulla media degli ultimi tre mesi. Il prezzo è tuttavia inferiore del 7% rispetto al nostro prezzo obiettivo di 17,2 euro".

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Sabina Suzzi)