Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.178,80
    +171,40 (+0,78%)
     
  • Dow Jones

    30.218,26
    +248,74 (+0,83%)
     
  • Nasdaq

    12.464,23
    +87,05 (+0,70%)
     
  • Nikkei 225

    26.751,24
    -58,13 (-0,22%)
     
  • Petrolio

    46,09
    +0,45 (+0,99%)
     
  • BTC-EUR

    15.821,15
    -47,54 (-0,30%)
     
  • CMC Crypto 200

    365,19
    -14,05 (-3,71%)
     
  • Oro

    1.842,00
    +0,90 (+0,05%)
     
  • EUR/USD

    1,2127
    -0,0022 (-0,18%)
     
  • S&P 500

    3.699,12
    +32,40 (+0,88%)
     
  • HANG SENG

    26.835,92
    +107,42 (+0,40%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.539,27
    +22,17 (+0,63%)
     
  • EUR/GBP

    0,9019
    -0,0006 (-0,07%)
     
  • EUR/CHF

    1,0811
    -0,0009 (-0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,5490
    -0,0127 (-0,81%)
     

Borsa Milano migliora dopo dati Pil Europa, ma clima resta cauto

·1 minuto per la lettura
Ingresso principale dela Borsa di Milano
Ingresso principale dela Borsa di Milano

MILANO, 30 ottobre (Reuters) - Piazza Affari azzera le perdite iniziali e arriva a metà seduta con un frazionale rialzo, corroborato dai dati superiori alle attese dei Pil della zona euro e della Germania. Anche il Pil italiano, secondo i dati provvisori di Istat, ha registrato nel terzo trimestre un rimbalzo post-lockdown significativamente superiore alle aspettative degli analisti.

Resta di fondo un clima di incertezza per le imminenti elezioni Usa e le fosche prospettive dell'economia sotto il peso della nuova ondata di COVID-19.

Secondo l'ultimo sondaggio condotto per la Bce, l'economia della zona euro potrebbe contrarsi quest'anno meno di quanto temuto ma anche il suo rimbalzo l'anno prossimo sarà probabilmente più debole.

Brilla Saipem che avanza di quasi 6%, bene anche Tenaris (+3,6%) in recupero dalla debolezza di ieri, mentre Eni sale di 0,2%. Il greggio intanto tenta un timido rialzo dopo i recenti minimi.

Lieve rialzo anche per Italgas (+0,46%) che oggi ha annunciato il piano al 2026. Tonica Brembo.

Migliora il tono dei bancari, con Unicredit +0,9% e Banco Bpm +1% dopo l'incremento della partecipazione di Giorgio Girondi.

Mps resta sotto pressione per le notizie sull'incremento degli accantonamenti per rischi legali e sull'ipotesi di aumento di capitale.

Prysmian(-3%) ritraccia dai guadagni della vigilia nonostante la promozione a "buy" di Kepler e di Akros dopo i buoni risultati trimestrali.

Scende con decisione anche Recordati (-3,8%) in scia a una trimestrale inferiore alle attese degli analisti.

(Claudia Cristoferi, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia)