Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,69 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,68 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,58 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,39 (-0,61%)
     
  • BTC-EUR

    45.127,74
    -6.438,08 (-12,49%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    +10,50 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8657
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,1020
    -0,0013 (-0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4982
    -0,0028 (-0,18%)
     

Borsa Milano negativa con Europa, giù banche, oil, Moncler, bene Ferrari

·2 minuto per la lettura
Una donna davanti l'ingresso della Borsa di Milano

MILANO, 23 marzo (Reuters) - Indici negativi a Piazza Affari che risentono del calo della borsa cinese e dei mercati asiatici con la pandemia che torna a preoccupare gli investitori, alla luce di nuovi lockdown annunciati in Germania e le infezioni che non si riducono nonostante la campagna vaccinale in atto. Tutto questo fa temere per la ripresa delle economie piegate dalle restrizioni legate alla pandemia.

Continua a scendere anche il prezzo del Brent sotto i 64 dollari al barile.

Sul fronte dei bond, lo spread del rendimento fra i titoli di Stato decennali italiani e tedeschi si muove intorno ai 97 punti base.

Tra i titoli in evidenza:

Prosegue la lettera sulle banche, con le big Unicredit e Intesa Sanpaolo in flessione dello 0,7%. Deboli anche Bper (-0,68%) e Banco Bpm (-0,58%).

Bff Bank sale del 2,5%. Il broker Equita ha avviato la copertura con "Buy"

Nel settore auto prosegue il buon momento di Ferrari, in crescita anche oggi con un balzo di oltre l'1%, tornata sui livelli di inizio febbraio.

Stabile Stm, mentre sale di oltre l'1% Telecom Italia che tenta il rimbalzo dopo le recenti sedute negative per l'incertezza legata al progetto di rete unica.

In rallentamento il settore energetico in scia al calo del prezzo del petrolio: Eni cede lo 0,9%, fa peggio Saipem con un ribasso dell'1,9% penalizzato da Hsbc che ha tagliato la raccomandazione a "Hold" da "Buy" con prezzo obiettivo a 2,6 euro da 2,9 euro precedente.

Giù il lusso, uno dei settori più colpiti dalla pandemia e dalle restrizioni, con Moncler in flessione del 2%, Cucinelli (-0,7%).

Webuild guadagna l'1,4% con Kepler Cheuvreux che ha portato il prezzo obiettivo a 1,9 euro da 1,7 euro dopo i conti sul 2020.

Infine, fra i minori forte ribasso per Lu-Ve (-4,7%) dopo che Finami, azionista di maggioranza di Lu-Ve con il 50,3%, e G4, socio con il 17,6%, hanno completato la cessione di azioni corrispondenti a circa il 6% del capitale di Lu-Ve a un prezzo di 13,70 euro per azione.

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Cristina Carlevaro)