Italia Markets open in 1 hr 44 mins

Borsa Milano in netto calo, svanisce effetto elezioni, male lusso e petroliferi

Milan stock exchange building is seen in downtown Milan

MILANO, 27 gennaio (Reuters) - Piazza Affari ha tentato l'allungo -- sulla scia dell'esito delle elezioni in Emilia Romagna vinte dal centrosinistra che allontana lo spettro delle elezioni anticipate -- ma le preoccupazioni sulla diffusione del virus cinese e sui possibili effetti sull'economia globale non danno scampo alla Borsa di Milano, che si adegua all'andamento negativo degli altri mercati europei.

La riduzione dell'incertezza politica sta avendo, tuttavia, effetti diretti sullo spread del rendimento fra titoli di Stato decennali italiani e tedeschi che si è ridotto a 143 punti base. In questo scenario di ritrovata stabilità le banche sono le uniche che stanno contenendo le perdite. Per il resto, forti ribassi su tutto il listino, in particolare il lusso e le società petrolifere.

"Le elezioni regionali hanno rasserenato il clima sulla tenuta del governo, anche se i timori per la diffusione del coronavirus cinese stanno comunque spingendo gli investitori a preferire le vendite sui mercati", osserva un broker.

Fra le banche Unicredit, partita forte, rallenta e cede lo 0,4%, Intesa San Paolo poco mossa. Restano positive Mps (+2,4%) e Banco Bpm in crescita dello 0,6%.

Atlantia cede l'1,3% dopo il +3,2% di venerdì scorso. "In realtà la disfatta dei 5 Stelle dovrebbe fare bene al titolo perché si allontana il fronte di chi vuole togliere le concessioni autostradali", osserva un trader. Secondo un primario broker italiano, "i prossimi giorni saranno cruciali per capire gli orientamenti del governo sul tema della revoca".

Sul fronte opposto, pesante il lusso sempre a causa dei timori legati alla diffusione del virus cinese. Tod's in calo del 3,8%, Salvatore Ferragamo -3,7%, penalizzata anche dalla decisione di Exane di tagliare il prezzo obiettivo a 18 euro da 20 euro. Andamento analogo anche per Brunello Cucinelli in flessione del 3,6%. Anche su questo titolo Exane ha ridotto la raccomandazione a "neutral" da "outperform". Male anche Moncler (-3%), promossa, invece, sempre da Exane a "outperform" da "neutral" con prezzo obiettivo a 48 euro da 40 precedente. "Il lusso oggi va male in tutta Europa", chiosa un trader.

Male anche i petroliferi con il forte calo del prezzo della materia prima sui timori di un calo della domanda di greggio a causa dell'epidemia cinese. Tenaris cede il 3,6%, Saipem -2,8% ed Eni -1,8%.

Spunti su Italgas, in crescita dello 0,8%. Sul titolo Kepler ha alzato la raccomandazione a "buy", con prezzo obiettivo a 6,3 euro da 5,6 precedente, citando il potenziale di crescita organica.

Infine, ripiega Stm (-4,8%), realizzata dopo il balzo delle ultime sedute su risultati e previsioni.


Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia



(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Sabina Suzzi)