Italia markets close in 33 minutes
  • FTSE MIB

    22.457,50
    -193,28 (-0,85%)
     
  • Dow Jones

    31.230,70
    +42,32 (+0,14%)
     
  • Nasdaq

    13.536,73
    +79,49 (+0,59%)
     
  • Nikkei 225

    28.756,86
    +233,60 (+0,82%)
     
  • Petrolio

    53,16
    -0,15 (-0,28%)
     
  • BTC-EUR

    25.902,79
    -1.751,32 (-6,33%)
     
  • CMC Crypto 200

    625,15
    -54,76 (-8,05%)
     
  • Oro

    1.865,10
    -1,40 (-0,08%)
     
  • EUR/USD

    1,2158
    +0,0043 (+0,35%)
     
  • S&P 500

    3.860,09
    +8,24 (+0,21%)
     
  • HANG SENG

    29.927,76
    -34,71 (-0,12%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.621,98
    -2,06 (-0,06%)
     
  • EUR/GBP

    0,8853
    -0,0014 (-0,15%)
     
  • EUR/CHF

    1,0766
    -0,0000 (-0,00%)
     
  • EUR/CAD

    1,5334
    +0,0044 (+0,29%)
     

Borsa Milano parte debole su tensioni Usa-Cina, rimbalza Unicredit, bene Unipol

·2 minuto per la lettura
L'ingresso della sede della Borsa di Milano

MILANO, 7 agosto (Reuters) - -

Avvio debole a Piazza Affari in scia della chiusura negativa dei mercati asiatici.

A pesare sulle borse le tensioni internazionali dopo che il presidente Usa Donald Trump ha disposto il bando -- operativo nel giro di 45 giorni -- delle transazioni con la cinese ByteDance, proprietaria dell'app TikTok, e con Tencent, operatore di WeChat. Sul fronte interno negli Usa, invece, ancora nessun passo avanti decisivo nella trattativa tra Democratici e amministrazione americana per il nuovo pacchetto di aiuti all'economia.

Sul fronte del rendimento dei titoli di Stato decennali italiani e tedeschi, la forbice è ferma intorno ai 148 punti base

Generalmente vendute le banche con Unicredit che, dopo un avvio in calo, guadagna lo 0,8%. Ieri tonfo in Borsa a seguito dei risultati del secondo trimestre comunque sopra le attese e la conferma degli obiettivi di utile al 2021. Il Ceo Mustier ha ribadito il no a crescere attraverso operazioni di "M&A" in Italia.

Debole l'altra big Intesa Sp (-1%), continua a salire invece Bper (+1,2%) sempre sulla scia dei risultati.

In forte calo Mps (-3,1%), titolo piuttosto volatile.

Ripiega Creval, in flessione del 2,7% dopo il balzo ieri slla scia della semestrale migliore delle attese.

Ben raccolti i titoli della galassia Unipol, con Unipolsai in salita dell'1,3% e UNIPOL dello 0,4% dopo che entrambe hanno confermato i target avendo registrato un aumento degli utili nel primo semestre.

Fuori dal paniere principale, non c'è pace per Autogrill, in flessione del 2,4%, scontando un contesto di difficile ripresa del traffico aereo e autostradale. Da inizio anno il titolo è in rosso per circa il 60%.

Venduta anche oggi As Roma (-3,36%) che potrebbe lasciare Piazza Affari a seguito del probabile lancio dell'Opa obbligatoria sul 13,4% del capitale della squadra di calcio conseguente all'operazione annunciata ieri dal miliardario texano Dan Friedkin, che rileverà la maggioranza del club capitolino per un importo di 591 milioni di euro. A incidere sui corsi anche l'eliminazione dall'Europa League ieri sera dopo la sconfitta con il Siviglia.