Italia Markets closed

Borsa Milano prosegue piatta, vendite su Stm, strappa Trevi, poco mossa Telecom

MILANO (Reuters) - Piazza Affari tenta il recupero dopo un avvio debole, restando sempre su livelli grafici importanti. "Di fatto l'indice è inchiodato intorno all'area 24.000 punti e fa fatica ad andare avanti in assenza di una valida ragione", osserva un trader.

Intorno alle 12,20 l'indice FTSE Mib si muove fra denaro e lettera a +0,01%, l'AllShare a -0,02%. Il paniere paneuropeo STOXX 600 avanza dello 0,07%. Volumi poco sotto il miliardo di euro.

** In forte calo STM che cede il 3% circa dopo il taglio del prezzo obiettivo di JP Morgan a 23 euro da 26 euro precedente. Il broker Usa ha anche tagliato il rating del fornitore di Apple Ams a "neutral" da "Overweight" (-4,5%) a sgeuito della debolezza degli ordine per l'iPhone X che potrebbe durare per tutto il primo semestre.

** Dopo il balzo di ieri TELECOM ITALIA ritraccia lievemente oggi (-0,3%). La società ha smentito le indiscrezioni di stampa relative all'uscita dell'amministratore delegato, Amos Genish.

** MONCLER sale dell'1,5% dopo la revisione al rialzo di target price a 31 euro da 27,5 da parte di Jefferies.

** Sul resto del listino, continua a correre TREVI in rialzo del 7,7%. Anche ieri il titolo ha chiuso in crescita del 19,8%. Oggi il Sole 24-Ore scrive che la società è in cerca di almeno 300 milioni di euro di mezzi freschi, ma l'ammontare potrebbe essere anche più sostanzioso.

** Positive le banche, con UNICREDIT in crescita dell'1% e INTESA SP dello 0,38%. Bene CARIGE in crescita del 3,4%.

** Acquisti su A2A (+0,19%) e ACSM-AGAM (+2,5%) dopo la fissazione dei concambi sulla fusione a sei finalizzata ieri.

** Fra i minori, infine, strappano i titoli editoriali di POLIGRAFICI, sospesa con un rialzo teorico del 15,9% e MONRIF con un teorico del 13%.