Italia Markets closed

Borsa Milano, parte poco mossa, auto debole, bene Mediolanum, Tod's

MILANO, 14 novembre (Reuters) - La borsa di Milano parte poco mossa in un mercato cauto, sui timori per il negoziato sul commercio e per il rischio di un peggioramento della crisi a Hong Kong.

Continuano a pesare le dichiarazioni del presidente Usa, Donald Trump, che ha minacciato di aumentare i dazi sui beni cinesi in mancanza di un accordo.

BANCHE in lieve calo. BANCA MEDIOLANUM, positiva, ma dopo aver interrotto, ieri, la corsa che ha seguito i risultati diffusi la scorsa settimana. MEDIOBANCA in lieve calo, non sembra reagire alle dichiarazioni concilianti di Del Vecchio nei confronti del management.

AUTO debole senza grande spinta ribassista, con FIAT CHRYSLER in calo dello 0,3%, dopo che il presidente Usa Donald Trump ieri ha detto che prenderà a breve una decisione su eventuali dazi sul settore.

SNAM -0,2%, dopo i conti.

Nel comparto del lusso, debole, sale TOD'S che ha fatto meno bene del settore nelle ultime sedute. Ieri Citigroup ha ridotto il target, ma a 43,5 euro, prezzo superiore al valore di mercato.

DIASORIN prosegue il rialzo di ieri. Il titolo ha reagito bene ai risultati a inizio mese e ora riparte dopo che alcuni analisti hanno rivisto in positivo le valutazioni sulla società, secondo un trader.

EUROTECH cala in modo deciso dopo i dati.

PININFARINA -4,7%, dopo aver rivisto al ribasso la guidance per la produzione 2019.

SAFILO (-2%) corregge parte del balzo segnato ieri dopo i conti.

UNIEURO perde terreno e si avvicina al prezzo del collocamento, 12,95 euro, annunciato ieri.


(Stefano Rebaudo, in redazione a Milano Maria Pia Quaglia)