Italia markets open in 2 hours 49 minutes
  • Dow Jones

    31.961,86
    +424,51 (+1,35%)
     
  • Nasdaq

    13.597,97
    +132,77 (+0,99%)
     
  • Nikkei 225

    30.116,62
    +444,92 (+1,50%)
     
  • EUR/USD

    1,2182
    +0,0013 (+0,11%)
     
  • BTC-EUR

    40.925,68
    -1.390,01 (-3,28%)
     
  • CMC Crypto 200

    995,06
    -19,86 (-1,96%)
     
  • HANG SENG

    30.356,40
    +638,16 (+2,15%)
     
  • S&P 500

    3.925,43
    +44,06 (+1,14%)
     

Borsa Milano poco mossa dopo rally su Draghi, forti auto, oil, ripiegano banche

·1 minuto per la lettura
Una donna davanti all'ingresso della Borsa di Milano

MILANO, 4 febbraio (Reuters) - All'indomani della seduta euforica per l'incarico affidato a Mario Draghi di formare un nuovo governo, Piazza Affari è poco mossa in avvio.

L'ex numero uno della Bce inizia oggi le consultazioni con l'obiettivo di trovare un ampio consenso tra le forze politiche e il mercato attende di vedere quale saranno gli esiti dei confronti.

Clima di attesa anche sull'obbligazionario con lo spread sostanzialmente stabile dopo il rally del Btp ieri.

Tra i titoli in evidenza:

In un settore automotive positivo in tutta Europa, ai massimi da settembre del 2018, Pirelli (+3,5%) è in forte rialzo. Un trader cita un report positivo di una banca d'affari.

Toniche anche Ferrari, che rimbalza dell'1,2% dopo i ribassi delle ultime due sedute, e Cnh Industrial (+1%) che beneficia dei rialzo dei target price da parte di alcuni broker come Kepler Chevreux e JP Morgan all'indomani dei risultati.

Progressi anche nell'oil con Eni a +1% e Tenaris a +1,6%.

Bancari poco mossi dopo il balzo della vigilia per "l'effetto Draghi". All'indomani dei risultati trimestrali Bper cede l'1,1% dopo un avvio positivo.

(Andrea Mandalà, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)