Italia Markets close in 6 hrs 13 mins

Borsa Milano positiva con WS, corrono risp Buzzi, strappa Interpump, giù banche

·3 minuti per la lettura
La sede della Borsa di Milano
La sede della Borsa di Milano

MILANO, 12 ottobre (Reuters) -

Seduta molto cauta e con scambi contenuti a Piazza Affari che non subisce scossoni neanche dall'avvio piuttosto sostenuto degli indici Usa soprattutto per la parte tecnologica.

"I mercati sembrano che oramai non avere più timori sugli effetti del Covid e va bene così", osserva un trader commentando le nuove misure restrittive che saranno applicate anche in Italia per contenere la pandemia e quanto sta avvenendo in Europa.

Forse già questa sera è prevista la firma del nuovo Dpcm da parte del presidente del Consiglio Giuseppe Conte con nuove disposizioni per contenere il rialzo dei contagi.

Sul fronte dello spread del rendimento fra i titoli di Stato decennali italiani e tedeschi, il differenziale si attesta intorno ai 118 punti base.

Forte rialzo per i titoli di risparmio di Buzzi Unicem che guadagnano il 19% dopo l'annuncio della proposta di conversione obbligatoria con un concambio di 0,67 azioni ordinarie per ogni titolo di risparmio. E' prevista anche la distribuzione di un dividendo straordinario di 0,75 euro per azione ordinaria subordinatamente all'esecuzione della conversione. Le ordinarie guadagnano 0,19%. "Sui due titoli c'è un po' di arbitraggio", evidenzia un trader. Il broker Equita valuta favorevolmente l'operazione perché "semplifica la struttura del capitale, permette di aumentare la liquidità sul titolo, aumenta il peso del titolo sugli indici e prevede un dividendo straordinario per tutti gli azionisti con la struttura finanziaria di Buzzi che rimane estremamente solida anche post pagamento".

Il nuovo crollo del greggio impatta direttamente sui titoli del settore: Eni in flessione dello 0,9%, fanno peggio Saipem (-3,1%) e Tenaris (-1%).

Bene Stm in salita dell'1,3% con Barclays che ha alzato il prezzo obiettivo a 34 euro da 33 euro precedente.

In ordine sparso i titoli del lusso, con Moncler che guadagna circa l'1,7%, piatta Ferragamo, giù Tod's in flessione dell'1,7%.

Banche trascurate quest'oggi. Banco Bpm cede lo 0,66%, mentre Bper cede il 2,9% e Mps il 4%. In calo anche le big Intesa Sanpaolo e Unicredit fra lo 0,6% e l'1%.

Balza di oltre il 5% Interpump: i trader non segnalano una motivazione particolare alla base del rialzo. Nel durante ha toccato una punta a 35,16 euro, massimo storico. Da inizio anno il titolo del produttore mondiale di pompe a pistoni professionali ad alta pressionesta sta guadagnando circa il 24%.

Saras cede il 4,6% circa. Stamani ha annunciato alcune misure, tra cui la cassa integrazione fino a giugno 2021, per tagliare i costi e far fronte all'emergenza Covid. Secondo Equita, "il taglio di costi è il riflesso di una situazione di margini estremamente deboli (stimiamo anche sui premi) nel periodo corrente".

Flessione pesante per Falck Renew (-6,57%), che storna dopo la recente corsa delle azioni.

Infine, il titolo As Roma registra sempre forti oscillazioni e cede l'8% a 0,18 euro mentre è in corso l'Opa obbligatoria a 0,1165 euro da parte del gruppo Friedkin, che ha rilevato nei mesi scorsi l'86,6% del club giallorosso. L'offerta terminerà il 29 ottobre.

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)