Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.848,58
    -214,97 (-0,93%)
     
  • Dow Jones

    30.932,37
    -469,64 (-1,50%)
     
  • Nasdaq

    13.192,35
    +72,92 (+0,56%)
     
  • Nikkei 225

    28.966,01
    -1.202,26 (-3,99%)
     
  • Petrolio

    61,66
    -1,87 (-2,94%)
     
  • BTC-EUR

    36.777,04
    -3.135,75 (-7,86%)
     
  • CMC Crypto 200

    912,88
    -20,25 (-2,17%)
     
  • Oro

    1.733,00
    -42,40 (-2,39%)
     
  • EUR/USD

    1,2088
    -0,0099 (-0,81%)
     
  • S&P 500

    3.811,15
    -18,19 (-0,48%)
     
  • HANG SENG

    28.980,21
    -1.093,96 (-3,64%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.636,44
    -48,84 (-1,33%)
     
  • EUR/GBP

    0,8667
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0965
    -0,0048 (-0,43%)
     
  • EUR/CAD

    1,5380
    +0,0036 (+0,24%)
     

Borsa Milano positiva a fine seduta, bene UnipolSai, Amplifon, corre Aquafil

·2 minuto per la lettura
Una donna davanti all'ingresso della Borsa di Milano

MILANO, 12 febbraio (Reuters) - Piazza Affari conquista un lieve rialzo sul finale di seduta in linea con le altre borse europee, anche se i movimenti dell'indice restano confinati dentro una stretta forchetta dopo la recente corsa innescata dalle scommesse sul governo Draghi.

L'arrivo ormai imminente dell'ex presidente della Bce alla guida di un nuovo esecutivo continua a sostenere il mercato obbligazionario, con lo spread tra Btp e Bund decennali appena sopra i 90 punti, intorno ai minimi da marzo 2015.

Tra i titoli in evidenza:

Brilla UnipolSaicon un rialzo di quasi 4% spinta dai risultati sul 2020 e dal dividendo sopra le attese degli analisti.

Bene Amplifon che sale di oltre 2%. Secondo Bestinver Securities il settore ha solide prospettive nel medio-lungo termine e il gruppo italiano continua a guadagnare quote di mercato.

All'indomani dei risultati, Nexi guadagna quasi il 2%. Gli analisti di Equita e Jefferies mettono in evidenza come i risultati del quarto trimestre siano stati migliori delle attese ma anche che l'outlook annunciato è conservativo.

Un lieve rafforzamento del greggio spinge i titoli del settore energia con Saipem (+1,6%) ed Eni (+0,3%).

Acquisti su Cnh che beneficia, tra l'altro, di buoni dati settoriali su gennaio giunti ieri dagli Usa. Segno più anche per Stellantis e Brembo.

Stm si mantiene positiva in un settore tonico a livello europeo. La concorrente Asml ha sottolineato che la carenza di semiconduttori che sta rallentando l'industria dell'auto è il sintomo di un incremento della domanda di chip.

Prese di profitto su Fincantieri (-1%), dopo che nelle ultime tre sedute il titolo ha guadagnato oltre il 20% sulle prospettive di conti e di un outlook di settore migliori delle attese.

Poco mosse le banche, in calo Atlantia e Recordati.

Tra le piccole corre Aquafil, in rialzo del 10% dopo l'accordo strategico con la giapponese Itochu per espandere la produzione del nylon circolare. Equita ha alzato del 20% il target price a 6 euro e confermato il giudizio "buy".

(Claudia Cristoferi, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)