Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.744,38
    +215,69 (+0,88%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,68 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,58 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.683,37
    +40,68 (+0,14%)
     
  • Petrolio

    63,07
    -0,39 (-0,61%)
     
  • BTC-EUR

    51.860,35
    -169,10 (-0,33%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,97
    +7,26 (+0,52%)
     
  • Oro

    1.777,30
    +10,50 (+0,59%)
     
  • EUR/USD

    1,1980
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,57 (+0,61%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.032,99
    +39,56 (+0,99%)
     
  • EUR/GBP

    0,8663
    -0,0020 (-0,23%)
     
  • EUR/CHF

    1,1018
    -0,0015 (-0,14%)
     
  • EUR/CAD

    1,4981
    -0,0028 (-0,19%)
     

Borsa Milano positiva sotto massimi, bene Stellantis, rimbalza Saipem, scivola Nexi

·3 minuto per la lettura
L'ingresso principale della Borsa di Milano

MILANO, 3 marzo (Reuters) - Il rimbalzo di Piazza Affari perde smalto rispetto ai massimi della prima parte della mattina e si allinea all'andamento degli altri mercati europei, comunque positivi sulla scia anche del recupero delle borse asiatiche nella notte.

Gli investitori si stanno focalizzando sull'ottimismo legato alle imminenti misure di stimolo fiscale negli Stati Uniti che dovrebbero dare nuova energia alla ripresa delle economie globali colpite dalla pandemia.

"A parte la pausa di ieri prosegue la fase rialzista sui mercati", osserva un trader.

Sotto i riflettori Stellantis che balza del 2,6% dopo aver annunciato le stime per l'anno in corso e i risultati 2020 di Peugeot e Fiat Chrysler. Il titolo ha toccato quota 14,34 euro, i massimi da fine giugno 2018. Secondo un trader, i risultati 'combined' dei due gruppi sono ben sopra le attese per quanto riguarda l'Ebit adjusted "a 7,1 miliardi rispetto a un consensus più basso di 5,9 miliardi". "Buono anche il dato sul net cash", aggiunge. Positivo tutto il comparto dell'automotive in Europa che sale del 3% circa.

In spolvero le banche con Bper che sale dello 0,9% e le big Unicredit e Intesa Sanpaolo in crescita di quasi il 2%. Ben raccolta anche Banco Bpm (+2,4%).

Dopo quattro sedute di forti ribassi post risultati, rimbalza Saipem (+2,1%).

Fuori dal paniere svetta al rialzo Piaggio (+2,25%) che si avvantaggia di giudizi positivi e incremento degli obiettivi di prezzo da parte di alcuni broker dopo i risultati del 2020 ieri, come Kepler Cheuvreux che l'ha portato a 2,9 euro da 2,55 euro. Equita, nonostante il dato sull'Ebitda del quarto trimestre sia stato sotto le attese, ha confermato le stime operative e aumentato il prezzo obiettivo del 3% a 3,20 euro con raccomandazione di 'hold'. Anche Mediobanca Securities ha portato il prezzo obiettivo a 3,4 euro a seguito di un "finale 2020 forte che riflette i nuovi piani di espansione annunciati, soprattutto in Asia".

Lieve rialzo per Atlantia (+0,7%) in assenza di novità sul fronte delle trattative per rilevare Aspi da parte del consorzio Cdp-Blackstone-Macquarie.

Continua il recupero di Autogrill (+2%), con gli investitori che si riposizionano sul titolo della ristorazione in vista della ripresa del traffico autostradale e aereo post pandemia. Il broker Mediobanca securities rileva che a gennaio il "Restaurant performance index" è salito dello 0,5% a 99,1 rispetto a dicembre. "Nonostante le condizioni del business mostrino segnali di miglioramento, la situazione attuale dell'indice resta ben sotto 100 che delimita il territorio negativo".

Sul fronte dei ribassi giù Nexi (-2,16%) che continua a essere penalizzata dalle indiscrezioni di una possibile marcia indietro da parte del nuovo governo al programma cashback di Stato a partire dal prossimo anno.

Debutto poco mosso sull'Mta oggi per le azioni della società di biotech Philogen con un calo dello 0,59% a 16,9 euro dal prezzo di collocamento di 17 euro. Si tratta della prima Ipo dell'anno sul mercato principale di Borsa Italiana.

Infine, Guala Closures sale dello 0,12% a 8,25 euro. Kepler Cheuvreux ha alzato il prezzo obiettivo sul titolo a 9 euro da 7 euro precedente, sopra il prezzo dell'Opa a 8,2 euro che Investindustrial dovrebbe lanciare a conclusione dell'operazione di salita nel gruppo fino al 48,9% del capitale annunciata lo scorso dicembre.

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Sabina Suzzi)