Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.203,61
    +15,23 (+0,05%)
     
  • Nasdaq

    13.527,38
    +70,13 (+0,52%)
     
  • Nikkei 225

    28.756,86
    +233,60 (+0,82%)
     
  • EUR/USD

    1,2160
    +0,0044 (+0,36%)
     
  • BTC-EUR

    26.225,19
    -2.625,47 (-9,10%)
     
  • CMC Crypto 200

    631,02
    -48,89 (-7,19%)
     
  • HANG SENG

    29.927,76
    -34,71 (-0,12%)
     
  • S&P 500

    3.855,26
    +3,41 (+0,09%)
     

BORSA MILANO positiva sotto massimi, balzo Unipol, bene Cnh

MILANO, 24 maggio (Reuters) - Piazza Affari chiude in rialzo sotto i massimi in un mercato che rimbalza dopo i recenti ribassi, ma resta cauto alla vigilia delle elezioni sul rinnovo del Parlamento europeo questo fine settimana.

Aiutano le dichiarazioni del presidente Usa, Donald Trump, secondo cui i problemi degli Usa con Huawei potrebbero essere risolti all'interno dell'accordo commerciale con la Cina.

Secondo un trader si fa strada l'idea che l'impatto del voto sui mercati sarà trascurabile.

** STMicro chiude negativa, contrastati gli altri titoli industriali con PIRELLI negativa; bene CNH sull'annuncio del riavvio di un programma di buyback fino a 700 milioni di dollari..

** Raccolte le BANCHE grazie al positivo andamento dello spread Btp-Bund. Fra le big, UNICREDIT sale del 2% circa. BANCA GENERALI in lieve calo reagisce marginalmente alle dichiarazioni di Frédreric de Courtois, General Manager di GENERALI, che definisce "un po' insolito" avere il 51% del capitale della controllata della gestione del risparmio.

** UNIPOL sostenuta dall'aumento del target price a 4,95 euro da parte di Kepler Cheuvreux.

** TELECOM ITALIA chiude in calo dopo il tentativo di rimbalzo, in un mercato appesantito dall'incertezza sull'operazione con Open Fiber. Non aiuta il rialzo del target a 46 cent da parte di Barclays.

** MEDIASET in lieve rialzo dopo la caduta di ieri sui timori per la fattibilità del polo delle tv paneuropeo annunciato da tempo.

** AUTOGRILL sale dopo i dati.

** Fra i sottili SAFILO +5%, dopo l'accordo per la cessione del business retail Usa a Fairway.