Italia Markets close in 6 hrs 19 mins

Borsa Milano positiva su scia industriali, cautela su politica

The main entrance of Milan's stock exchange is pictured in Milan

Le attese positive sullo scontro commerciale Usa-Cina sostengono l'azionario, in un mercato che resta però cauto in attesa di sviluppi sulla politica internazionale. Ieri il presidente Usa, Donald Trump, sul quale i democratici hanno avviato un'inchiesta formale per l'impeachment, ha detto che l'accordo commerciale con la Cina potrebbe arrivare prima di quanto si pensi.

In Gran Bretagna, il premier Boris Johnson chiede elezioni anticipate, dopo che la Corte Suprema ha cancellato la sua decisione di sospendere il Parlamento e mentre si avvicina la scadenza per la Brexit. Il comparto industria si rafforza grazie alle dichiarazioni sul commercio; salgono dell'1,5-2,3% Pirelli, Ferrari, Brembo, Stm.

Banche in leggero rialzo, pesano i timori per la crescita economica europea e la prospettiva di margini contenuti a causa dei bassi tassi di interesse. Ubi Banca negativa, dopo che Giandomenico Genta del patto di consultazione ha detto che la banca si vuole preparare a future aggregazioni. Il titolo tra i più volatili è reduce da un buon rialzo ieri, in controtendenza. Banca Generali sale dell'1,9%. Secondo Equita, "é una di quelle meglio posizionate" nel settore.

FCA segna +0,3% dopo le indiscrezioni che parlano di nomina di adviser per la vendita di Comau. L'operazione non è in grado di muovere le quotazioni, secondo gli analisti. Si guarda all'ipotesi fusione con Renault nonostante le dichiarazioni poco incoraggianti di ieri.

Telecom Italia (TIM) (-0,25%) ignora il cda che potrebbe sancire l'uscita del presidente Fulvio Conti e Franco Bassanini che smentisce una possibile sua nomina ai vertici del gruppo.

Mediaset in lieve calo, dopo che Hsbc ha tagliato il target a 2,5 da 2,6 euro per azione.

Juventus in buon rialzo (+2,1%), ma dopo i recenti cali seguiti all'annuncio dell'aumento di capitale. Iren volatile dopo il piano, ora sale dello 0,4%.

Tra i titoli sottili Danieli balza dopo i dati.

ePRICE è sospesa dopo un rialzo del 18,9%, dopo l'annuncio di un'alleanza europea con altri quattro operatori per l'ecommerce. Mediobanca Securities indica target a 2,36 euro, con giudizio 'neutral'.

Nuovo rialzo di Relatech dopo i risultati.


Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia