Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.761,05
    +424,35 (+1,27%)
     
  • Nasdaq

    13.047,19
    +267,29 (+2,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.771,91
    +224,93 (+0,79%)
     
  • EUR/USD

    1,0265
    +0,0007 (+0,07%)
     
  • BTC-EUR

    23.750,40
    -391,26 (-1,62%)
     
  • CMC Crypto 200

    581,99
    +10,71 (+1,87%)
     
  • HANG SENG

    20.175,62
    0,00 (0,00%)
     
  • S&P 500

    4.280,15
    +72,88 (+1,73%)
     

Borsa Milano, prevalgono realizzi in vista fine anno, Ftse Mib +23% nel 2021

·2 minuto per la lettura
Una donna davanti l'ingresso della borsa di MIlano

MILANO (Reuters) - Indici leggermente cedenti a Piazza Affari nella penultima seduta dell'anno fra scambi rarefatti, tipici del periodo festivo, con gli investitori che preferiscono portare a casa i guadagni.

"I book sono di fatto vuoti. Inoltre, tutte le operazioni effettuate oggi entreranno nei portafogli a partire dal 3 gennaio, quindi gli scambi odierni sono poco significativi ai fini dell'andamento dell'anno", osserva un trader.

L'attenzione resta puntata sulle nuove restrizioni introdotte in vari paesi per frenare l'aumento dei contagi da Omicron, che stanno dilagando in Europa e Stati Uniti, e i possibili impatti sulla ripresa dell'economia.

A Wall Street i futures indicano un avvio in lieve rialzo per i principali indici Usa oggi pomeriggio.

Intorno alle 12,35 l'indice FTSE Mib segna un calo dello 0,5%, a 27.300 punti, con un saldo da inizio anno molto positivo in crescita intorno al 23%, che ha visto il rimbalzo un po' di tutti i mercati dopo la brusca frenata del 2020 a causa della pandemia.

I volumi non superano il mezzo miliardo di euro.

Tra i titoli in evidenza:

Fra le banche, dopo un avvio forte Bper mantiene un leggero rialzo (+0,2%), mentre si muove più volatile Popoplare Sondrio (+0,3%) nel giorno in cui l'assemblea degli azionisti della banca valtellinese ha deliberato la trasformazione in SpA, cosa che potrebbe aprire la strada a un possibile terzo polo bancario sotto la regia di UnipolSai, azionista di entrambe. "Su questi titoli ci sono acquisti molto speculativi e in particolare su Sondrio bisogna capire quello che succederà sul fronte aggregazioni. Diciamo che c'è grande interesse sul titolo quest'oggi", osserva un trader.

Fra le big prevalgono i realizzi, con Unicredit in flessione dello 0,5%, uno dei migliori titoli di quest'anno con una crescita di oltre il 76% da inizio 2021. Anche Intesa Sanpaolo arretra dello 0,8%, con il saldo nel 2021 comunque positivo a +18% circa.

Qualche spunto sul lusso con Brunello Cucinelli in salita dell'1,6%.

Ritraccia su realizzi anche Cnh (-1,1%) in vista dello spinoff di Iveco che inizierà a trattare separatamente a Piazza Affari da lunedì 3 gennaio.

Fuori dal paniere un trader segnala la buona intonazione di Danieli in salita dello 0,4% sulle dichiarazioni dell'AD a un quotidiano sull'andamento della società nell'anno che sta per concludersi.

Giù Alerion in calo del 2,2% dopo il balzo ieri sulle indiscrezioni di un prossimo riassetto del gruppo attivo nella produzione di energia da fonti rinnovabili.

Infine, non riesce a fare prezzo al debutto su Euronext Growth Milan il titolo Finanza.tech con un indicativo di 1,8 euro da un prezzo di collocamento di 1,2 euro.

(Giancarlo Navach, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli