Italia markets close in 4 hours 26 minutes
  • FTSE MIB

    24.425,52
    -15,36 (-0,06%)
     
  • Dow Jones

    33.849,46
    -497,57 (-1,45%)
     
  • Nasdaq

    11.049,50
    -176,86 (-1,58%)
     
  • Nikkei 225

    28.027,84
    -134,99 (-0,48%)
     
  • Petrolio

    79,28
    +2,04 (+2,64%)
     
  • BTC-EUR

    15.894,27
    +154,80 (+0,98%)
     
  • CMC Crypto 200

    389,98
    +9,69 (+2,55%)
     
  • Oro

    1.770,50
    +15,20 (+0,87%)
     
  • EUR/USD

    1,0384
    +0,0040 (+0,38%)
     
  • S&P 500

    3.963,94
    -62,18 (-1,54%)
     
  • HANG SENG

    18.204,68
    +906,74 (+5,24%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.942,10
    +6,59 (+0,17%)
     
  • EUR/GBP

    0,8637
    -0,0007 (-0,09%)
     
  • EUR/CHF

    0,9857
    +0,0044 (+0,45%)
     
  • EUR/CAD

    1,3960
    +0,0011 (+0,08%)
     

Borsa Milano in rialzo dopo Pil trim3 sopra attese, bene Campari, giù lusso

L'entrata della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Piazza Affari è in leggero rialzo in tarda mattinata, all'inizio di una settimana particolarmente ricca di eventi, su tutti la due-giorni del Fomc che mercoledì dovrebbe annunciare un rialzo dei tassi di interesse da 75 punti base.

Una performance ben oltre le attese del Pil nel terzo trimestre - seppur in rallentamento rispetto ai tre mesi precedenti - porta Milano ad accelerare rispetto alle altre principali borse europee, zavorrate dai dati sulla crescita economica della zona euro tra luglio e settembre.

I futures sugli indici Usa indicano un'apertura di Wall Street in ribasso, mentre, ad oscurare ulteriormente il quadro, giunge da altri fronti la notizia che la Russia abbandonerà l'accordo con Kiev sulle esportazioni di grano.

Intorno alle 12,10 il FTSE Mib guadagna lo 0,4%, con volumi sui 580 milioni di euro.

Tra i titoli in evidenza:

Seduta tonica per CAMPARI (+2,2%), dopo l'annuncio di oggi su un accordo per rilevare il 70% del capitale del gruppo Usa Wilderness Trail Distillery, produttore di bourbon, per arrivare nel 2031 a controllarne il restante 30%.

Positivi i bancari, con UNICREDIT che guadagna 2,4% dopo aver comunicato un rialzo della guidance sul margine d'interesse di quest'anno, Russia esclusa. INTESA SANPAOLO sale di 1,5%, BANCO BPM e BPER avanzano rispettivamente di 0,9% e 1,7%.

Solida anche BANCA MONTE PASCHI, che strappa un +1,5% nell'ultimo giorno di offerta per l'aumento di capitale iper-diluitivo da 2,5 miliardi.

* Petroliferi in territorio positivo: ENI (+0,2%), TENARIS sale di 0,1%, mentre si registra un forte rimbalzo di SARAS dopo il crollo dell'ultima seduta dovuto alla trimestrale e l'annuncio di un avvicendamento ai vertici del gruppo. Il titolo balza di oltre 10% e giova anche di un leggero rialzo del target price da parte di Barclays a 1,6 euro ad azione.

Colpito il settore del lusso, che risente dalle severe restrizioni anti-Covid in Cina, dove l'attività industriale è calata inaspettatamente a ottobre. MONCLER registra un calo del 2%.

Tra le auto, STELLANTIS vira in positivo e guadagna 0,3%, nonostante l'offerta di uscite anticipate volontarie a parte dei 13.000 dipendenti negli Stati Uniti, uno sviluppo reputato negativo da parte degli analisti di Akros.

TELECOM ITALIA guadagna 1%. Durante il weekend il gruppo ha reso noto di aver prorogato al 30 novembre il protocollo di intesa non vincolante con Cdp Equity, Macquarie, Kkr e Open Fiber, con gli obblighi di esclusiva venuti tuttavia meno a partire da oggi. Le azioni di risparmio segnano +1,2%.

Nota positiva anche da DIASORIN (+1,4%). Exane ha alzato il rating del gruppo di diagnostica a "neutral" da "underperform" citando un'inaspettata resilienza delle vendite di prodotti Covid nel terzo trimestre e previsioni di un rimbalzo della performance del titolo d'ora in avanti.

(Federico Maccioni, editing Sabina Suzzi)