Italia Markets closed

Borsa Milano in rialzo, male Atlantia, brillano Unicredit, Italgas, Pirelli, Cnh

La facciata del palazzo della Borsa di Milano

MILANO, 2 gennaio (Reuters) - Piazza Affari chiude la prima seduta del 2020 in deciso rialzo, grazie a uno scenario internazionale più disteso.

Aiutano l'allentamento della politica monetaria deciso dalla banca centrale cinese per sostenere l'economia e l'annuncio del presidente Usa, Donald Trump, della firma, il 15 gennaio, di una prima intesa sul commercio con la Cina.

Positivi i bancari. La migliore è Unicredit (+3,6%), che oggi recupera il ribasso delle ultime tre sedute. Salgono di oltre il 2% Finecobank e Bper Banca.

Atlantia sotto pressione (-3%) sui timori per la concessione autostradale dopo le dichiarazioni di Luigi Di Maio, ancora battagliere su questo fronte.

Male anche i bond con il titolo Autostrade per l'Italia giugno 2024 che perde oltre due punti. In calo di quasi due punti anche i bond Aspi scadenza 2025.

Italgas sale del 2,3% dopo essersi aggiudicata la gara per la fornitura del servizio gas nei 74 comuni della Val e recupera il ribasso della seduta precedente.

Industriali in evidenza, ancora sulla scia dell'accordo Usa-Cina. Bene Cnh Industrial (+2,8%), dopo che il ceo è tornato a parlare di consolidamento. Brilla Pirelli con un +4% sulle migliorate attese per il settore auto. Stm +3,3%.

Telecom Italia (Tim) tenta un rimbalzo, dopo la correzione di fine anno; ma chiude ben sotto i massimi con gli operatori sempre in attesa di conoscere l'evoluzione della partita sulla rete unica con Open Fiber.

As Roma negativa ma ben sopra i minimi. Attesa per l'esito delle trattative per la cessione della quota di maggioranza detenuta da un gruppo di investitori Usa al miliardario statunitense Dan Friedkin.


Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia