Italia markets close in 2 hours 1 minute
  • FTSE MIB

    22.451,94
    +70,59 (+0,32%)
     
  • Dow Jones

    30.814,26
    -177,24 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    12.998,50
    -114,10 (-0,87%)
     
  • Nikkei 225

    28.242,21
    -276,97 (-0,97%)
     
  • Petrolio

    52,28
    -0,08 (-0,15%)
     
  • BTC-EUR

    30.559,24
    +675,73 (+2,26%)
     
  • CMC Crypto 200

    715,71
    -19,44 (-2,64%)
     
  • Oro

    1.835,20
    +5,30 (+0,29%)
     
  • EUR/USD

    1,2070
    -0,0015 (-0,12%)
     
  • S&P 500

    3.768,25
    -27,29 (-0,72%)
     
  • HANG SENG

    28.862,77
    +288,91 (+1,01%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.597,90
    -1,65 (-0,05%)
     
  • EUR/GBP

    0,8905
    +0,0019 (+0,21%)
     
  • EUR/CHF

    1,0755
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,5408
    +0,0035 (+0,23%)
     

Borsa Milano riduce rialzo in scia Wall Street, giù banche e oil

·2 minuto per la lettura
L'edificio della Borsa di Milano

MILANO, 4 gennaio (Reuters) - Piazza Affari riduce il rialzo verso fine seduta, condizionata dall'andamento negativo di Wall Street e dal calo dei titoli bancari ed energetici.

La partenza effervescente di inizio d'anno, innescata dall'accordo raggiunto in extremis sulla Brexit e dalle aspettative sulle campagne vaccinali contro l'epidemia di coronavirus, si scontra con le notizie di nuovi picchi di contagio e nuove misure restrittive in arrivo in vari Paesi, dal Giappone alla Gran Bretagna. Si aggiungono temi di politica interna, che negli Usa riguardano i ballottaggi per due seggi in Georgia che determineranno la maggioranza politica del Senato e che in Italia vertono sulla tenuta della maggioranza di governo.

Non si segnalano intanto problemi per la prima seduta di mercati aperti da quando la Gran Bretagna è uscita dall'Ue il primo gennaio, con la borsa londinese tra le migliori d'Europa.

Tra i titoli in evidenza:

Brilla Stm (+4%) insieme agli altri produttori di microchip europei.

Bene Fiat Chrysler, in rialzo di oltre 2% dopo il via libera degli azionisti all'accordo di fusione con Psa.

Riduce il rialzo Saipem e passa in negativo Eni mentre il greggio ritraccia dai massimi degli ultimi mesi toccati oggi.

Spunti al rialzo per Buzzi, Interpump e Telecom.

In controtendenza le banche, negative anche nel resto del Vecchio Continente. In Italia, il comparto risente anche delle tensioni politiche tra i partiti di maggioranza, che potrebbero mettere a rischio la tenuta del governo. L'iniziale rialzo delle spread si è comunque ridimensionato nel corso della seduta in un mercato che tende a escludere l'ipotesi di nuove elezioni.

Unicredit perde l'1,8%, Intesa Sp circa l'1%, Bper e Mediobanca poco più del 2%. Lo stoxx di settore europeo cede oltre 1%.

(Claudia Cristoferi, in redazione a Milano Cristina Carlevaro)