Italia markets close in 7 hours 6 minutes
  • FTSE MIB

    24.723,28
    -21,10 (-0,09%)
     
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,67 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,54 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.685,37
    +2,00 (+0,01%)
     
  • Petrolio

    63,15
    +0,02 (+0,03%)
     
  • BTC-EUR

    47.492,71
    -696,47 (-1,45%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.305,11
    -86,60 (-6,22%)
     
  • Oro

    1.786,10
    +5,90 (+0,33%)
     
  • EUR/USD

    1,2026
    +0,0046 (+0,38%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     
  • HANG SENG

    29.106,15
    +136,44 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.036,24
    +3,25 (+0,08%)
     
  • EUR/GBP

    0,8658
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CHF

    1,1013
    -0,0010 (-0,09%)
     
  • EUR/CAD

    1,5004
    +0,0019 (+0,13%)
     

Borsa Milano rimbalza con titoli oil, bene Iren, giù editoria

·2 minuto per la lettura
La Borsa di Milano, nel centro di Milano

MILANO, 26 marzo (Reuters) - Lieve rimbalzo Piazza Affari nell'ultima seduta della settimana, ma senza grandi slanci.

"Al momento si fa poco. E' un rialzo inerziale, non c'è una spinta vera e propria tale da rompere il trading range in cui si trovano gli indici da diverse sedute", osserva un trader.

Buona l'intonazione anche in Europa: fra gli investitori sembra prevalere l'ottimismo per la prospettiva di una forte ripresa economica negli Stati Uniti, nonostante permangano le preoccupazioni per l'andamento dei nuovi casi di coronavirus, la possibilità di nuove restrizioni e il ritmo lento delle vaccinazioni nella zona euro, che hanno pesato sui listini in settimana.

Torna a salire il prezzo del petrolio sui timori che ci vorranno settimane prima che si riesca a disincagliare la gigantesca nave cargo arenata che ostruisce il canale di Suez, bloccando il passaggio delle navi con una conseguente riduzione delle forniture di greggio e di prodotti raffinati.

Intorno ai 97 punti base lo spread fra il rendimento dei titoli di stato decennali italiani e tedeschi.

Tra i titoli in evidenza:

Energetici in rialzo sulla scia dell'aumento dei prezzi delle materie prime. In evidenza soprattutto Maire Tecnimont che balza del 3,4%, seguita da Tenaris (+2%), Eni (+1%) e Saipem (+0,9%).

Ben raccolta anche D'amico (+3,1%), società attiva nelle petroliere per il trasporto del greggio.

Tonica Telecom Italia (+1,1%), mentre proseguono le discussioni per la rete unica. Il broker Equita scrive nel daily che le indiscrezioni di stampa sembrano più costruttive sul progetto della rete unica.

Fra le utility Iren fra i migliori del listino con un balzo del 4,4% dopo i risultati 2020 leggermente sopra le attese e una solida guidance per l'anno in corso, come sottolineano i broker.

Banche trascurate con le big Intesa Sanpaolo e Unicredit in lieve calo, mentre Bper cede l'1% dopo la recente corsa legata a speculazioni sull'M&A.

Ritracciano in generale gli editoriali, con MEDIASET in flessione dell'1,8% e Class Editori del 4,1%. Prosegue invece forte per il terzo giorno consecutivo SOCIETA' EDITORIALE IL FATTO in rialzo del 3,7% dopo l'accordo con Google sulle notizie.