Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.489,18
    +211,61 (+0,81%)
     
  • Dow Jones

    35.294,76
    +382,20 (+1,09%)
     
  • Nasdaq

    14.897,34
    +73,91 (+0,50%)
     
  • Nikkei 225

    29.068,63
    +517,70 (+1,81%)
     
  • Petrolio

    82,66
    +1,35 (+1,66%)
     
  • BTC-EUR

    52.575,31
    -949,12 (-1,77%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.464,06
    +57,32 (+4,07%)
     
  • Oro

    1.768,10
    -29,80 (-1,66%)
     
  • EUR/USD

    1,1606
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.471,37
    +33,11 (+0,75%)
     
  • HANG SENG

    25.330,96
    +368,37 (+1,48%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.182,91
    +33,85 (+0,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8437
    -0,0041 (-0,49%)
     
  • EUR/CHF

    1,0701
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,4344
    +0,0001 (+0,01%)
     

Borsa Milano rimbalza, toniche Stellantis, Cnh, bene oil, corre Fnm, giù Safilo

·2 minuto per la lettura
Una donna davanti l'ingresso della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - A Piazza Affari seduta di generale rimbalzo, che consente il recupero di quanto perso di recente grazie al balzo di automotive ed energia.

"L'indice FTSE Mib è ritornato sopra quota 26.000 punti e sta reagendo bene", osserva un trader.

Wall Street, con S&P 500 e Dow Jones piatti, è penalizzata dal ribasso dei titoli tecnologici nonostante il balzo dei settori più legati al ciclo economico dopo i dati sulle vendite retail migliori delle attese.

Intorno alle 16,20 l'indice FTSE Mib si muove in rialzo dello 0,9%. Volumi intorno a 1,72 miliardi di euro.

Tra i titoli in evidenza:

In gran spolvero il comparto auto con Stellantis in rialzo dell'1,1%. Corre Cnh con un balzo che sfiora il 5% dopo le dichiarazioni dell'AD designato Gerrit Marx a Reuters, secondo cui Iveco spinge sull'elettrico per prepararsi allo spin-off da Cnh Industrial. Gli analisti di Intesa Sanpaolo sottolineano nel daily che "la potenziale quotazione di Iveco già a gennaio, attesa nel primo trimestre del 2022, conferma la forte esecuzione del piano che consente a Cnh di valorizzare meglio ogni singolo asset".

Sul fronte finanziario sempre toniche Generali in rialzo dell'1% e Mediobanca (+0,45%) con l'esito della partita sulla governance della compagnia triestina ancora incerto.

Nel resto del comparto Unicredit guadagna l'1,6% e Intesa Sanpaolo l'1,4%.

Prosegue la crescita di Stm (+0,8%) sopra i 40 euro in scia al buon andamento dei tecnologici Usa.

Rimbalzo anche per le utility come A2A (+1,1%), mentre è piatta Enel dopo il tonfo di ieri sul balzo dei prezzi dell'energia. Le utility sono state penalizzate dal tema del balzo dei prezzi dell'energia e di come i governi a livello europeo stiano valutando interventi per ridurne l'impatto sulle bollette.

Prosegue il rialzo delle oil companies con Maire Tecnimont (+2,4%), Eni (+0,8%).

Infine, fuori dal paniere strappa Fnm con un balzo dell'8,8% alla vigilia della presentazione del piano strategico domani. "Ci attendiamo un'attraente politica dei dividendi", scrive Equita nel daily.

Forte anche Gas Plus, sospesa al rialzo, con un balzo del 15%.

Giù Safilo con un ribasso del 7,6% su prese di profitto dopo il balzo delle sedute precedenti a seguito dell'accordo con Chiara Ferragni per il lancio di una nuova linea di occhiali.

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli