Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.657,23
    -304,63 (-0,95%)
     
  • Nasdaq

    13.318,45
    -279,52 (-2,06%)
     
  • Nikkei 225

    30.168,27
    +496,57 (+1,67%)
     
  • EUR/USD

    1,2225
    +0,0057 (+0,46%)
     
  • BTC-EUR

    41.740,11
    +1.030,44 (+2,53%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.020,89
    +26,22 (+2,64%)
     
  • HANG SENG

    30.074,17
    +355,93 (+1,20%)
     
  • S&P 500

    3.869,63
    -55,80 (-1,42%)
     

Borsa Milano in rosso, tutti vogliono i Btp

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·2 minuto per la lettura

Piatte nella prima parte, le borse europee nel pomeriggio hanno imboccato la via dei ribassi in scia delle nuove misure varate da diversi Paesi europei per contenere l’avanzata dei contagi. A spingere la prudenza tra gli operatori sono anche le prese di beneficio sul petrolio (-0,3% a 63,1 $/barile), uno dei fattori che ha spinto il recente rally dei mercati.

Buone nuove quelle che arrivano dal fronte titoli di Stato: questa mattina il Ministero dell’Economia ha emesso via sindacato Btp a 10 e 30 anni. Particolarmente imponente la domanda, salita fino in quota 130 miliardi di euro, di cui la stragrande maggioranza (110 miliardi) si è riversata sul decennale. In questo contesto lo spread Btp-Bund ha fatto registrare una nuova contrazione portandosi a 90 punti base (-1,4%).

Il Ftse Mib ha chiuso la seduta a 23.440,81 punti, -0,69% sul dato precedente. Sotto i riflettori troviamo il terzetto formato da Saipem, Tenaris ed Eni ha rispettivamente terminato con un +1,61, con un +016 e con un -0,48 per cento. Rally di Saras (+13,73%) in scia dell’indiscrezione relativa un accordo con Enel Green Power per la “decarbonizzazione” dell’impianto di Sarroch, in Sardegna.

Nel comparto industriale segno meno per Pirelli (-0,63%) dopo che la francese Michelin ha annunciato di aver chiuso l’esercizio 2020 con ricavi in contrazione di 18 punti percentuali

e utili che hanno segnato un -63,9%. Il gruppo italiano alzerà il velo sui conti il prossimo 10 marzo.

Giornata da dimenticare per il comparto delle aziende di pubblica utilità (-2,01% di A2A, -1,91% di Enel e -1,65% di Hera) e per i titoli del comparto bancario come Banco BPM (-1,28%) e Bper (-1,46%). L’annuncio della della partnership con PayDo ha permesso alle azioni Nexi di terminare in rialzo dello 0,7%. (in collaborazione con money.it).