Italia markets closed
  • Dow Jones

    31.337,62
    -152,45 (-0,48%)
     
  • Nasdaq

    11.459,19
    +41,04 (+0,36%)
     
  • Nikkei 225

    26.402,84
    -508,36 (-1,89%)
     
  • EUR/USD

    1,0604
    +0,0139 (+1,33%)
     
  • BTC-EUR

    28.540,91
    +1.037,92 (+3,77%)
     
  • CMC Crypto 200

    673,18
    +20,95 (+3,21%)
     
  • HANG SENG

    20.120,68
    -523,62 (-2,54%)
     
  • S&P 500

    3.916,47
    -7,21 (-0,18%)
     

Borsa Milano sale con auto e banche, pesante Ferragamo

Una donna con una maschera davanti l'ingresso della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Piazza Affari in rialzo a fine mattina, in linea con le altre borse europee dopo il recupero finale di Wall Street ieri.

Stamani i futures sugli indici Usa sono poco mossi mentre cresce l'attesa per l'incontro di due giorni della Fed, che domani sera spiegherà la sua posizione sulla politica monetaria. In Europa intanto l'Unione europea prepara sanzioni sulle vendite di greggio russo dopo che la Germania ha detto di essere pronta a sostenere un embargo.

Intorno alle 12,55 l'indice Ftse Mib sale dell'1%.

Tra i titoli in evidenza:

Campari accelera dopo i conti trimestrali e si porta in cima al listino principale con un rialzo di oltre 4% per poi assestarsi a +3%.

In risalto, per contro, il calo di FERRAGAMO, sceso fino a -6% nelle prime battute e ora intorno a -4%, tra titoli del lusso più tranquilli. Societe Generale ha tagliato il titolo da "hold" a "sell" in attesa della strategia del nuovo AD che potrebbe però prendere tempo in un momento di grande incertezza. Intanto Banca Akros ha abbassato il target price sul titolo con conferma del giudizio "neutral" citando il timore dell'effetto lockdown in Cina sulla trimestrale.

Akros ha tagliato anche il target price di TOD'S a 43 da 50 euro, pur aspettandosi un buon trimestre, in linea con il recupero registrato nel 2021. Il titolo è leggermente positivo, mentre passano in terreno negativo Moncler e Cucinelli.

Rimbalza invece STM (+2,8%) dopo il calo della vigilia.

Bene il settore auto con Stellantis +2,4% dopo l'acquisto della società di car sharing Share Now, joint venture tra BMW Group e MercedesBenz Mobility.

Salgono anche Ferrari, Iveco, in un settore ben comprato anche nel resto d'Europa.

Positive le banche con Intesa Sanpaolo in rialzo di oltre 1%, Mediobanca e Banco Bpm di oltre 2%. Realizzi su MPS (-1%) dopo un avvio sprint. Più tranquilla UNICREDIT, poco sopra la parità. Il settore sale in tutta Europa, grazie anche ai risultati positivi di BNP Paribas.

Sale Eni (+1%) nonostante il pacchetto di misure contro il caro energia varato ieri dal governo che prevede la tassazione al 25% degli extra profitti da gas e petrolio. "L'impatto potrebbe ammontare per Eni a poche centinaia di milioni nel peggiore dei casi", scrive Akros che ricorda che la compagnia ha garantito che la tassa non condizionerà la politica di remunerazione. Sale tutto il settore energia con TENARIS +3%, SAIPEM +2,3%.

Vivace Fincantieri(+1%) dopo che una fonte ha confermato trattative con la Norwegian Cruise Line per la costruzione di alcune navi da crociera dal valore complessivo di circa 4 miliardi di dollari. "La notizia è potenzialmente positiva, ma la chiusura dell'accordo non è dietro l'angolo", commenta Akros.

(Claudia Cristoferi, editing Sabina Suzzi)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli