Italia markets close in 4 hours 35 minutes
  • FTSE MIB

    24.439,58
    -1,30 (-0,01%)
     
  • Dow Jones

    33.849,46
    -497,57 (-1,45%)
     
  • Nasdaq

    11.049,50
    -176,86 (-1,58%)
     
  • Nikkei 225

    28.027,84
    -134,99 (-0,48%)
     
  • Petrolio

    79,21
    +1,97 (+2,55%)
     
  • BTC-EUR

    15.902,73
    +163,35 (+1,04%)
     
  • CMC Crypto 200

    389,96
    +9,67 (+2,54%)
     
  • Oro

    1.769,40
    +14,10 (+0,80%)
     
  • EUR/USD

    1,0382
    +0,0038 (+0,36%)
     
  • S&P 500

    3.963,94
    -62,18 (-1,54%)
     
  • HANG SENG

    18.204,68
    +906,74 (+5,24%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.944,37
    +8,86 (+0,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8632
    -0,0012 (-0,13%)
     
  • EUR/CHF

    0,9856
    +0,0043 (+0,44%)
     
  • EUR/CAD

    1,3950
    +0,0000 (+0,00%)
     

Borsa Milano sale con Europa in avvio spinta da settore energia, crolla Trevi

Una donna davanti l'ingresso della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Avvio positivo per Piazza Affari come per le altre borse europee dopo i ribassi di ieri, anche se i guadagni restano limitati dai commenti 'hawkish' di alcuni esponenti della Fed che lasciano presagire interventi ancora aggressivi sui tassi di interesse.

Intorno alle 10 il FTSE Mib sale dello 0,75%.

Tra i titoli in evidenza:

In recupero il comparto energia dopo le vendite della vigilia, con Eni, Enel, Saipem e Italgas tra i migliori del listino principale con rialzi tra 1,7% e 2%.

Vivace anche A2A (+1,9%) che ha preannunciato un aggiornamento del piano industriale il 23 novembre, che secondo banca Akros porterà chiarezza sulla strategia dell'utility in uno scenario difficile.

Banche per lo più positive, come in Europa, con Unicredit a +0,6% e Intesa Sanpaolo a +0,9%. Sprint di Finecobank che sale di 1,8%.

In calo il settore lusso, scende Diasorin.

Crolla Trevi, in asta di volatilità con un calo superiore al 10% a 0,52 euro dopo l'annuncio, ieri a mercati chiusi, di una serie di misure per il rafforzamento patrimoniale della società.

(Claudia Cristoferi, editing Sabina Suzzi)